Barcellona, che tensione tra Koeman e i tifosi dopo il Clasico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:24

Continua il periodo buio del Barcellona di Koeman: dopo la sconfitta nel Clasico, la tensione fra allenatore e tifosi è salita alle stelle.

Koeman Barcellona
Ronald Koeman, allenatore del Barcellona [credit: Getty Images] – Meteoweek

Barcellona, Koeman preso di mira dai tifosi

Non è stata digerita la sconfitta nel Clasico: il Real Madrid di Carlo Ancelotti si è imposto al Camp Nou grazie alle reti di Alaba e Lucas Vazquez; inutile il gol di Aguero al 97′.
Il Barcellona vive un periodo buio, ma Koeman continua a dar fiducia ai giovani per cercare di costruire qualcosa di importante.
La fase di transizione, però, sta minando i risultati del presente.

LEGGI ANCHE -> Manchester United, è in dubbio il futuro di Solskjaer

Koeman-tifosi, faccia a faccia dopo il Clasico

Perdere il Clasico non è mai piacevole, ma in casa il dolore è ancora più grande. Il Real Madrid non ha dovuto faticare più di tanto per riuscire ad imporsi contro un Barça che è parso troppo fumoso per creare dei pericoli concreti dalle parti di Courtois.

Al termine della gara, Koeman ha lasciato il Camp Nou con la propria vettura privata, ma è stato circondato immediatamente da tifosi inferociti. Nessun gesto particolarmente violento, ma la tensione era palpabile.
L’allenatore olandese ha cercato di andare avanti il più velocemente possibile, ma la massa di tifosi lo ha frenato. Qualcuno scattava selfie, altri puntavano il dito contro la sua gestione.

LEGGI ANCHE -> L’ex Presidente Moratti interviene a gamba tesa: “Partita rovinata”

Il Barcellona protegge Koeman

Oggi il Barcellona ha voluto prendere una posizione netta e decisa nei confronti di quanto accaduto a Koeman. I blaugrana hanno condannato i comportamenti ostili dei tifosi nei confronti del proprio allenatore, decidendo dunque di proteggerlo. Inoltre, il club ha fatto sapere che verranno adottate misure di sicurezza più rigide per evitare il ripetersi di casi analoghi.
Il Barça non ha intenzione di esonerare l’olandese, convinti del fatto che sia l’uomo giusto per passare questa fase transitoria nel miglior modo possibile. Ora l’obiettivo primario è quello di assicurarsi la qualificazione agli ottavi di Champions League: il Barcellona dovrà affrontare Dinamo Kiev, Benfica e Bayern Monaco. Solo una clamorosa eliminazione potrebbe portare ad un ribaltone inatteso.

Non è da escludere, però, che il Barcellona decida di non rinnovare il contratto di Koeman, attualmente in scadenza, per poter puntare su un profilo diverso a partire dalla prossima stagione.