Venezia – Salernitana: Le dichiarazioni post partita di Zanetti e Colantuono

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:23

Le parole di Zanetti e di Colantuono dopo Venezia – Salernitana giocatasi al “Penzo” che ha visto sconfitti i padroni di casa.

zanetti e colantuono in Venezia - salernitana
Paolo Zanetti, allenatore Venezia e Stefano Colantuono, allentore Salernitana [credit Getty Images]- meteoweek
La Salernitana vince in casa del Venezia  2-1 in un importante scontro diretto per la salvezza. I padroni di casa sono passati in vantaggio grazie al gol di Aramu e hanno gestito la gara fino al controverso episodio dell’espulsione di Ampadu. Da quel momento la squadra di Colantuono ha schiacciato il Venezia. Il pareggio di Bonazzoli prima e il gol al fotofinish di Schiavone hanno regalato tre punti fondamentali per la stagione.

LEGGI ANCHE–>Venezia – Salernitana 1-2: cronaca e tabellino

Le dichiarazioni di Zanetti post Venezia – Salernitana.

Zanetti apre la conferenza stampa dicendo che il gol è un amnesia e sul rosso non c’era fallo. Non può rimproverare nulla ai ragazzi perché hanno dato tutto e sono andati pure in vantaggio. Il tecnico torna ancora sull’espulsione che a parere suo il fallo non c’è e non sa cosa ha visto quando è andato a rivederlo al monitor. Tornando sul match dice che il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto.

L’allenatore del Venezia parla poi degli avversari commentando che si aspettava una Salernitana gagliarda perché sa di che pasta è fatta. Aggiunge che nel loro mini campionato la vittoria con la Fiorentina ha peso fondamentale per la salvezza e che serviranno circa trentasei punti per salvarsi.

Il tecnico parla anche dell’episodio nel post partita con l’arbitro Di Bello dicendo che sicuramente verrà squalificato, l’arbitro gliel’ha promesso, ma lui sottolinea come non lo abbia attaccato ma cercava solo spiegazioni. Il discorso torna poi sul richiamo del Var dove spiega che se hanno richiamato l’arbitro vuol dire che c’erano dei dubbi poi non sa cosa ha visto Di Bello.

In conclusione parla di come reagire a queste due sconfitte dicendo che per ora non stanno reagendo bene. Nelle sconfitte di oggi e quella precedente se la sono giocata alla pari ma dopo la vittoria contro la Fiorentina non hanno dato 100%. Chiude che una sconfitta come questa è una mazzata per il loro mini girone ma non devono gettare la spugna e devono tirare fuori qualcosina in più.

Le parole di Colantuono

Colantuono si presenta in conferenza molto soddisfatto e analizzando la gara. Il tecnico dice che già nel secondo tempo contro l’Empoli avevano fatto bene dopo ilo shock dei tre gol nei primi dieci minuti. Aggiunge che oggi hanno confermato quanto di buono si era visto ma che era dispiaciuto per il gol preso nell’unica azione da gol concessa.

L’allenatore granata commenta il comportamento della dopo il gol subito dicendo che non hanno perso la testa cercando di trovare subito il pareggio. Sono venuti a Venezia e hanno fatto la partita che volevano con l’atteggiamento giusto. Sottolineando che non puoi creare 10-12 palle gol e devi sfruttare quelle poche che ti capitano senza fraseggiare troppo davanti all’area.

Il tecnico chiude dicendo che è stato un successo importante senza dimenticare che sono in emergenza per gli infortunati. Colantuono sottolinea come lui farà l’impossibile per arrivare alla salvezza e tenere i tifosi dalla loro parte con gli sforzi e sudando la maglia.