Inter, Correa prima del derby: “Una vittoria cambierebbe tutto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00

Il Tucu Correa ha parlato il giorno prima Milan-Inter, dicendosi sicuro che una vittoria cambierebbe tutto. Ecco le sue dichiarazioni. 

Correa Inter
Joaquin Correa, attaccante dell’Inter [credit: Getty Images] – Meteoweek

Inter, Correa pronto per il derby

Una sua doppietta all’Udinese ha regalato la vittoria all’Inter nell’ultimo turno di Serie A: Correa è pronto a prendersi il suo spazio dopo alcuni problemi fisici. Il suo impatto con il mondo nerazzurro è stato immediato e decisivo con la doppietta all’esordio contro il Verona, ma l’infortunio all’anca subito contro il Bologna ed un fastidio muscolare lo hanno tenuto lontano dal campo per diverso tempo. La titolarità contro i friulani può essere il nuovo punto di partenza per la vita interista del Tucu: domani c’è il derby e lui, quando vede i rossoneri, si esalta.

L’ex attaccante della Lazio ha parlato alla vigilia di questa attesissima sfida: di seguito tutte le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE -> Genoa, Empoli fatale per Ballardini: già pronto il sostituto
LEGGI ANCHE -> Fantacalcio, i nostri consigli per la dodicesima giornata di Serie A

Inter, senti Correa: “Vinciamo e cambia tutto”

Nell’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport, Correa ha parlato del derby di domani, ma anche del suo passaggio dalla Lazio all’Inter e del rapporto con Inzaghi.

“La vittoria sarebbe un messaggio”

Il derby di domani sarà importantissimo per diversi motivo: l’orgoglio, l’umore e, soprattutto, la classifica. Una vittoria rossonera vorrebbe dire +10 sui rivali, mentre un successo nerazzurro accorcerebbe le distanza a 4 punti. Ecco perché, secondo Correa, l’Inter deve pensare a quanto sarebbe importante ottenere i 3 punti domani sera: “Sarebbe un messaggio, significherebbe che possiamo ancora essere protagonisti. Affrontiamo il derby senza paura”.

“È una partita speciale”

Nonostante la stagione sia iniziata da poco, si sente la tensione per questo match delicatissimo. Correa ha detto di percepire l’importanza di questo match: “Senti che è una di quelle partite che ti può cambiare la stagione”. Fare calcoli, tuttavia, è sbagliato per l’attaccante argentino.

“Voglio segnare ancora”

Contro il Milan ha segnato cinque gol in nove precedenti: Correa si esalta contro i rossoneri. Il Tucu ha citato le sue reti preferite: “Sono molto legato al gol segnato in semifinale di Coppa Italia nel 2019, alla fine abbiamo portato a casa il trofeo. Un’altra rete importante l’ho segnata al 94′”. L’argentino ha aggiunto che, ovviamente, vorrebbe segnare ancora ai rossoneri.

“Prima di firmare ho parlato con Veron”

La trattativa che ha portato Correa a Milano è stata abbastanza lunga, ma, una volta trovato l’accordo, l’argentino ha chiamato un ex compagno speciale: Veron. L’ex centrocampista ha giocato sia con la Lazio che con l’Inter e ha dato un solo consiglio: “Vai!”. Il Tucu ha aggiunto che l’ex centrocampista gli ha trasmesso i valori della maglia nerazzurra.
Un ricordo anche al 2012, quando un giovanissimo Correa svolse un provino alla Pinetina: “Mi ricordo l’emozione, volevo trasferirmi perché già tifoso del club visti i tanti argentini. Evidentemente doveva andare così, dovevo arrivare da adulto”.

“Inzaghi come un fratello”

Correa ha rivelato di aver parlato anche con Inzaghi prima di firmare il contratto con l’Inter: “Mi ha fatto capire che era un passo in avanti importante. Sentirlo in quel momento mi ha reso felice e sicuro”.
Il Tucu ha dichiarato di non vederlo cambiato rispetto all’esperienza laziale: “È come un fratello maggiore che si fa volere bene dai calciatori“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Joaquin Correa (@tucucorrea)