Italia, chi tira i prossimi rigori? Mancini valuta il cambio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:47

L’errore di ieri sera è il terzo consecutivo di Jorginho in maglia Azzurra: il CT dell’Italia Roberto Mancini starebbe pensando ad un cambio per i rigori.

Italia rigori
Bonucci consola Jorginho dopo l’errore dal dischetto di ieri sera [credit: Getty Images] – Meteoweek

Italia, chi tira i rigori?

Glaciale prima, impreciso dopo: Jorginho è passato dall’essere il rigorista migliore dell’Italia ad essere messo in discussione. Il suo rigore contro la Spagna ha portato gli Azzurri in finale agli Europei, ma dopo quel penalty si sono susseguiti tre errori: contro l’Inghilterra e due volte con la Svizzera (due parati da PickfordSommer ed uno fuori).

Il più pesante è stato quello di ieri sera: segnando al 90′ avrebbe chiuso il discorso qualificazione ai Mondiali, ma il pallone ha sorvolato la traversa. Jorginho, dopo l’errore precedente, ha cambiato la rincorsa: prima faceva un saltello mentre stava per tirare, mentre ora corre dritto senza fermarsi. Il saltello era diventato un marchio di fabbrica, ma l’ex Napoli sembra deciso ad abbandonarlo.

Se con l’Italia il suo posto da rigorista è a rischio, lo stesso non vale per il Chelsea: Tuchel punta ancora su di lui per i tiri dagli 11 metri.
Mancini, dopo i tre errori, starebbe valutando un cambio di gerarchie.

LEGGI ANCHE -> Italia, ecco come gioca l’Irlanda del Nord: le possibili difficoltà
LEGGI ANCHE -> Italia, Mancini perde altre tre pedine: c’è già una nuova convocazione

Mancini cambia le gerarchie?

Ora gli scenari sono molteplici. A volte sono i giocatori a fare un passo indietro dopo più errori, mentre capita anche che chiedano di riprovare per tornare al gol.
Anche gli allenatori devono decidere se togliere il posto da rigorista allo specialista della squadra (potendo causare del malumore) o se continuare ad insistere.

Ieri sera, Roberto Mancini ha lasciato intendere che potrebbe esserci un cambio nelle gerarchie, anche se prima dovranno affrontare l’argomento in spogliatoio. Spesso dipende dai momenti delle partite e dalle sensazioni provate dai calciatori. Se dovesse esserci un cambio, ci sarebbero diversi specialisti in squadra.
Infatti, Immobile e Bonucci si sono sempre dimostrati affidabili, ma anche Locatelli calciava spesso dagli 11 metri a Sassuolo ed Insigne sembra aver ritrovato la sicurezza che pareva persa.
Tuttavia, non è da escludere che Jorginho mantenga il posto da rigorista.