Roma, Mourinho dà la carica: “Contro lo Zorya è una finale” VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:25

La Roma si prepara per lo scontro diretto contro lo Zorya in Conference League: ecco le parole di Mourinho alla vigilia del match.

José Mourinho, allenatore della Roma (credit: Getty Images)
José Mourinho, allenatore della Roma (credit: Getty Images)

La Roma domani sera alle 21 ospiterà allo Stadio Olimpico gli ucraini dello Zorya, in una sfida che potrebbe rivelarsi decisiva per le sorti del gruppo C di Conference League. Dopo aver battuto in Serie A il Genoa di un altro ucraino, Andriy Shevchenko, José Mourinho proverà a ottenere altri tre punti per chiudere il discorso qualificazione. Infatti, dopo le due brutte partite contro il Bodo Glimt, nelle quali i giallorossi hanno ottenuto solo un punto, servirà una reazione contro una squadra che all’andata la Roma ha battuto 0-3. Mourinho ha presentando la sfida e ha parlato anche dei giocatori che sicuramente scenderanno in campo dal 1′.

LEGGI ANCHE –> Lazio, Sarri: “Non possiamo non provare a qualificarci”

LEGGI ANCHE –> Juve, Szczesny: “Si è vista una differenza netta tra noi e il Chelsea”

Roma, la conferenza stampa di Mourinho

“Se vinciamo contro lo Zorya siamo dentro, se perdiamo siamo fuori”

Presentando la sfida contro lo Zorya, José Mourinho ha parlato di partita da dentro o fuori. Una finale dove entrambe le squadre si giocano tutto, anche se un pari lascerebbe il discorso aperto fino all’ultima giornata. L’allenatore portoghese ha ammesso che gestire per tutta una stagione il doppio impegno Serie AConference League sarà dura, ma che ne sarà valsa la pena se la Roma riuscisse ad arrivare fino in fondo alla competizione.

“Non mi aspetto nulla da Zaniolo, bisogna vincere come squadra”

Hanno fatto discutere e non poco le ultime due esclusioni di Zaniolo dalla squadra titolare, dopo essere stato un titolare inamovibile delle prime partite della stagione. Mourinho ha ammesso che ha apprezzato molto il coinvolgimento del ragazzo al termine della vittoria contro il Genoa, che testimonia l’attaccamento alla maglia. Sicuramente contro lo Zorya lo schiererà titolare, ma non si aspetta nulla in particolare dal giocatore classe ’99 così come per tutti gli altri. La squadra ha vinto a Genova e anche domani la squadra dovrà far di tutto per portare a casa la qualificazione.

“Domani gioca Rui Patricio, ma Fuzato potrebbe sempre giocare senza problemi”

Mourinho ha già annunciato che domani sera contro lo Zorya il titolare della porta giallorossa sarà Rui Patricio. Tuttavia ha voluto spendere parole al miele per il secondo portiere della Roma, Daniel Fuzato. Il portiere brasiliano classe ’97 si sta allenando bene e per Mourinho non sarebbe un problema farlo giocare in caso di necessità, sia per quanto riguarda la Serie A che per la Conference League, visto la stima che nutre nei suoi confronti.

“Di Abraham sono contento, tornerà presto al gol. Lui, Mancini e Veretout saranno titolari”

Sul momento negativo di Tammy Abraham, a segno solo contro il Venezia negli ultimi due mesi, Mourinho non ha voluto buttare la croce addosso all’attaccante inglese. Abraham ha sempre giocato bene per la squadra, aiuta nella costruzione e ha imparato a chiudere le linee di passaggio e a pressare bene. La squadra ha una mentalità offensiva e crea occasioni, e prima o poi Abraham tornerà a fare i gol che ha nelle gambe. Mourinho ha annunciato che domani giocherà sicuramente dal 1′, così come Mancini, Rui Patricio, Zaniolo e Veretout.