Udinese-Genoa 0-0: cronaca del match, tabellino e dichiarazioni post partita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:40

Finisce a reti bianche lo scontro salvezza tra Udinese e Genoa, che tornano a casa con un punto ciascuno: ecco il tabellino del match.

Ignacio Pussetto, attaccante dell'Udinese e Nicolò Rovella, centrocampista del Genoa (credit: Twitter-Dazn)
Ignacio Pussetto, attaccante dell’Udinese e Nicolò Rovella, centrocampista del Genoa (credit: Twitter-Dazn)

Cronaca del match

Primo tempo

Partita bloccata quella della Dacia Arena tra due squadre che pensano più a non scoprirsi per non prendere gol che ad attaccare. L’unica occasione del primo tempo è del Genoa, con Ekuban che a due minuti dalla fine del primo tempo si presenta a tu per tu con Silvestri, calciando però a lato. Da segnalare l’infortunio del Tucu Pereyra che è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per un problema alla spalla.

Secondo tempo

L’Udinese rientra in campo tenendo un baricentro più alto, ma entrambe le squadre continuano a fare fatica a creare occasioni da rete. Al 66′ Udogie va vicino al gol: dopo uno scambio con Deulofeu e un rimpallo, il terzino dell’Under 21 ha l’occasione per tirare in porta ma il suo tiro finisce a lato. All’ 80′ la chance più pericolosa per l’Udinese capita a Beto, che servito da Pussetto centra il palo della porta di Sirigu. Al 93′ quando i giochi sembravano fatti, ecco il gol vittoria dell’Udinese di Udogie che con uno scavetto supera il portiere del Genoa: tutto annullato però per offside, la partita termina così 0-0.

LEGGI ANCHE –> Spezia-Bologna: formazioni ufficiali e match live

LEGGI ANCHE –> Milan-Sassuolo: formazioni ufficiali e match live

Udinese-Genoa 0-0: tabellino

Udinese (3-4-2-1):Silvestri; Becao, Nuytinck (46′ Samardzic), Samir; N. Molina (55′ Perez), Walace, Arslan (55′ Makengo), Udogie; Pereyra (15′ Pussetto), Deulofeu (85′ Success); Beto.
A disp: Soppy, Jajalo, Success, De Maio, Pussetto, Padelli, Makengo, Nestorovski, Samardzic, Camelos, Perez, Forestieri.
Allenatore: L. Gotti.

Genoa (3-5-2): Sirigu; Biraschi, Vasquez, Masiello; Sabelli (58′ Ghiglione), Badelj (73′ Hernani), Rovella, Sturaro (90′ Toure), Cambiaso; Bianchi (73′ Pandev), Ekuban.
A disp: Hernani, Semper, Bani, Galdames, Pandev, Vanheusden, Marchetti, Buksa, Ghiglione, Toure, Behrami, Portanova.
Allenatore: A. Shevchenko.

Ammoniti: Molina, Makengo, Pussetto (U); Vasquez, Sabelli, Ghiglione (G)

Dichiarazioni post partita

Luca Gotti

Gotti ha analizzato la partita descrivendola come molto intensa e poco qualitativa dal punto di vista del palleggio da entrambe le parti. L’Udinese nel secondo tempo ha alzato il baricentro provando a vincere la partita ma non è riuscita a segnare. Gotti ha sottolineato i troppi errori dei suoi in fase di rifinitura, nonostante l’aggressività mostrata in tutte le partite sia quella giusta. L’Udinese crea occasioni ma ha molto da migliorare nella fase di finalizzazione.

Su Pereyra ha dichiarato: ‘L’uomo che ha le caratteristiche per essere più importante dentro questa rosa è Pereyra che oggi è dovuto uscire dopo soli undici minuti. Peccato per il suo problema. Una qualità analoga ce l’ha Samardzic, ma deve fare un lungo percorso”.

Andriy Shevchenko

Shevchenko si è detto soddisfatto della partita dei suoi che sono usciti da una trasferta difficile come quella di Udine con un risultato positivo. La squadra ha fatto una buona partita nel primo tempo mentre nel secondo è un po’ calata fisicamente, ma il pareggio è stato il risultato più giusto. L’allenatore ucraino ha elogiato le qualità di Rovella che può giocare in qualsiasi posizione del centrocampo, mentre ha ammesso di stare aspettando un attaccante forte come Destro, ancora alle prese con un infortunio muscolare.

Sulla prossima partita contro il Milan ha ammesso: “Sarà una partita speciale, adesso abbiamo un po’ di tempo per pensarci ma sicuramente non sarà una gara come le altre”.