Udinese-Milan 1-1: pareggio “stanco” per i rossoneri, ripresa friulana

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:51

L’Udinese ferma il Milan sull’1-1 dopo essere andata in vantaggio nel primo tempo: decisivo il gol di Ibrahimovic nel recupero.

Udinese Milan
Zlatan Ibrahimovic segna il gol del definitivo 1-1 [credit: Getty Images] – Meteoweek

Udinese-Milan 1-1: pareggio agli opposti

Il Milan pareggia con l’Udinese in extremis grazie ad un gol in semirovesciata di Ibrahimovic al 92′. I rossoneri sono parsi stanchi, lenti ed imprecisi con Pioli che, per dare una scossa dopo il primo tempo chiuso in svantaggio, ha provato a ribaltare il risultato con dei cambi. La svolta, però, non è arrivata: l’Udinese, infatti, è rimasta ordinata in campo fino alla fine senza concedere troppo agli avversari.
Probabilmente, per come si era messa la partita, il pareggio è amaro per la squadra di Cioffi che, dopo il gol di Beto, non è riuscita a chiudere la gara con una seconda rete. Tuttavia, l’Udinese ha dato segnali di ripresa in vista delle due partite che chiuderanno il girone di andata con Cagliari e Salernitana.
Decisamente diverso l’umore del Milan che, perdendo due punti, concede la possibilità di sorpasso all’Inter (in campo stasera contro il Cagliari) e al Napoli, che oggi affronterà l’Empoli, di pareggiare il conto dei punti. E settimana prossima ci sarà lo scontro diretto con la squadra di Spalletti.

LEGGI ANCHE -> Inter – Cagliari: probabili formazioni, precedenti e curiosità

Sorriso friulano… a metà

Il cambio di direzione in panchina è stato inaspettato: Gotti è stato esonerato dopo la sconfitta con l’Empoli e, al suo posto, è stato promosso il vice Cioffi. La soluzione pare sia temporanea, ma non è da escludere che l’incarico diventi permanente. Ieri è arrivata la risposta della squadra, che ha giocato una partita senza paura e con molto ordine. Il gol di Beto ha fatto sperare nel bottino pieno, ma il risultato e la prestazione sono sicuramente positivi: il sorriso è dolceamaro, ma il campionato è ancora lungo.

Amarezza rossonera

Il Milan voleva vincere per consolidare il primo posto e dare una risposta all’eliminazione dall’Europa. L’approccio alla gara, però, non è stato dei migliori e ha portato allo svantaggio per due disattenzioni a centrocampo e in difesa. Il gol di Beto ha colpito nell’animo la squadra, parsa senza iniziative e molto stanca, nonostante le rotazioni proposte da Pioli.
Nel secondo tempo non è arrivata la reazione prevista, ma il bel gol di Ibrahimovic al 92′ ha permesso al Milan di evitare la sconfitta.
Oggi i rossoneri potrebbero venire raggiunti dal Napoli e sorpassati dall’Inter: sarà fondamentale lo scontro diretto di settimana prossima che tanto potrà dire sulla corsa allo scudetto.