Cagliari, contestazione tifosi dopo la sconfitta con l’Udinese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:22

La brutta sconfitta subita dal Cagliari contro l’Udinese, ha portato ad una contestazione da parte dei tifosi, delusi dall’andamento della squadra.

I tifosi del Cagliari - credits: Getty Images. Sportmeteoweek
I tifosi del Cagliari – credits: Getty Images. Sportmeteoweek

8 gol subiti nelle ultime 2 partite. Se la sconfitta di San Siro, contro un’Inter super in forma, può essere accettata, quella di ieri contro l’Udinese ha fatto imbestialire i tifosi di casa, che hanno visto la loro squadra essere strapazzata dall’Udinese trascinata dai gol di Makengo, dopo appena 4 minuti di gioco, Deulofeu sul finale di primo tempo, Molina in apertura di ripresa e di nuovo lo spagnolo ex Watford a sigillare il punteggio al minuto 70, con in mezzo l’espulsione di Razvan Marin a facilitare il compito ai bianconeri. Una disfatta incredibile contro una squadra di pari livello e che per di più viene dall’esonero del suo allenatore.

LEGGI ANCHE -> Fiorentina-Sassuolo: formazioni ufficiali e match live

Contestazione dopo il match

A partita conclusa i tifosi sono insorti fuori i cancelli dello stadio, insultando i giocatori della squadra rossoblu, che sono intervenuti in prima persona per tentare di dare spiegazioni. Faccia a faccia con i tifosi è andato Leonardo Pavoletti, che ha espresso la sua tristezza per la situazione della squadra sarda: “Stiamo facendo schifo, se pensate che siamo contenti perché abbiamo un bell’ingaggio vi sbagliate” ha commentato Pavoletti, spiegando come anche i giocatori vivano malissimo la situazione, e il rumoreggiare dagli spalti ad ogni errore non aiuta certamente la squadra a rendere meglio. “Vi prego cerchiamo di trovare equilibrio tutti insieme, stateci vicini” chiede l’attaccante ai suoi tifosi.

Insieme a lui c’era anche Joao Pedro, infastidito dalle offese che i tifosi hanno riservato ai due giocatori, tanto che il brasiliano ha chiesto un confronto faccia a faccia con i responsabili. Clima rovente dunque alla Sardegna Arena, per un Cagliari in una situazione sempre più drammatica.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da CagliariNews24 (@cagliarinews24com)

L’intervento di Capozucca

Intervistato ai microfoni di Sky, il DS dei rossoblu ha usato parole durissime nei confronti di alcuni giocatori: “Mazzarri è l’unica certezza e rimarrà fino a fine stagione, qualcuno non è degno di indossare questa maglia e dovrà lasciare per rispetto della società” tuona Capozucca, confermando di fatto anche la permanenza di Walter Mazzarri, subentrato a Semplici nel corso della stagione e il cui operato sembra non essere messo in discussione. “Ci aspettavamo una prestazione di rilievo, ma perdendo 4-0 in casa puoi solo chiedere scusa e vergognarti” ha espresso il DS, speranzoso di recuperare lo svantaggio accumulato in campionato nelle prossime partite.