Mourinho rivela un retroscena clamoroso: “Un piacere aver detto no”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:17

Post partita Milan-Roma, Mourinho non le manda a dire e fa una confessione inedita rivelando un retroscena clamoroso. Nessuno se lo aspettava!

Olivier Giroud, Chris Smalling, Josè Mourinho
Olivier Giroud (giocatore del Milan), Chris Smalling (giocatore della Roma) e José Mourinho (tecnico della Roma)         (credit: Getty Images) MeteoWeek

Commenti post-partita di Mourinho

Brutta la sconfitta della Roma giocata ieri a San Siro. La partita è stata davvero emozionante ma la squadra di Mourinho è stata battuta per 3-1 grazie alle reti di Giroud, Messian e Leao, contro l’unica rete segnata da Abraham, che per lui rappresenta anche la settima del campionato. Al termine del tanto atteso incontro José Mourinho non ha mancato di commentare la partita disputata.

LEGGI ANCHE:>>Juventus-Napoli 1-1: cronaca del match e tabellino

LEGGI ANCHE:>>Milan-Roma: formazioni ufficiali e match live

A proposito del rigore

Il malcontento del tecnico giallo rosso era evidente, per una partita che si sarebbe potuta giocare a più alti livelli, rispetto alla qualità dimostrata in campo. “Perdiamo palla con una facilità tremenda” ha commentato Mourinho, aggiungendo che a livello tecnico la partita è stata globalmente bassa. Nonostante vi sia stata la possibilità di creare situazioni da goal è chiaro che bisogna aumentare questa qualità tecnica. Il pensiero rifugge poi alla prossima partita contro la Juventus che si disputerà all’Olimpico e alla possibilità di concludere qualche trattativa in corso, prima della stessa.

Del resto, anche a livello arbitrale sembra ci sia stato un po’ di malcontento nei confronti dell’arbitro Chiffi e del Var, per il rigore segnato al Milan nel primo tempo. Si vede dice: “il movimento di Tammy che apre il braccio ma non si vede il contatto puro e netto. Ho parlato con Chiffi e gli ho chiesto la clip dell’episodio per vedere il rigore, perché i miei analisti non riescono a trovare una ragione“. Rimangono non commentabili le parole rivolte contro il Var: “deve stare tranquillo, zitto e bere il thè e che lasci andare la partita. Se vuoi fare il fenomeno, chiama Chiffi, che non ha avuto personalità“. Del resto, potendo constatare l’esistenza del rigore, sarà il primo a porgere le scuse agli arbitri di gara.

Anche i tifosi giallo rossi hanno contestato molte decisioni arbitrali di Chiffi e non solo, perché sul finale della partita si sono accaniti contro Zatlan Ibrahimovic, al punto che Mourinho è intervenuto chiedendo al settore ospiti di interrompere il coro.

Retroscena

Altro particolare raccontato da Mourinho nell’intervista post-partita ha riguardato il fatto di avere avuto la possibilità di allenare la squadra del Milan, circa tre anni fa, ma il coach ha deciso di non accettare l’offerta in quella circostanza e aggiunge: “oggi mi fa un piacere tremendo aver preso quella decisione“, perché: “sono appassionato della Roma e darò tutto alla Roma“.