Venezia-Milan: formazioni ufficiali e match live

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:38

Per la prima partita del 2022, il Venezia di Zanetti ospita il Milan di Pioli, giornata 21 di Serie A.

Busio e Leao, giocatori di Venezia e Milan - credits: Getty Images. Sportmeteoweek
Busio e Leao, giocatori di Venezia e Milan – credits: Getty Images. Sportmeteoweek

Venezia-Milan

Dopo essere stato costretto a saltare la prima partita dell’anno, dati i tanti casi di covid nella Salernitana, il Venezia esordisce nel 2022 ospitando, allo stadio Penzo, il Milan di Stefano Pioli.
Nell’ultima partita del 2021, sempre casalinga, gli uomini di Zanetti avevano perso 1-3 contro la Lazio, sotto i colpi di Pedro, Acerbi e Luis Alberto, che hanno risposto alla prima rete in Serie A di Francesco Forte.
Milan che ha iniziato alla grande il 2021, sconfiggendo la Roma con un sonoro 3-1, grazie alle reti di Giroud, Messias e Leao. Inutile il gol di Abraham.

LEGGI ANCHE -> Inter, il presidente Zhang è a Milano: ecco la sua agenda

Match live

 

Venezia-Milan: formazioni ufficiali

Venezia(4-3-1-2): Romero; Mazzocchi, Svoboda, Ceccaroni, Haps; Busio, Ampadu, Cuisance; Aramu; Henry, Okereke. All. Zanetti.

Milan (4-2-3-1): Maignan; Florenzi, Kalulu, Gabbia, Theo Hernandez; Tonali, Bakayoko; Saelemaekers, Diaz, Leao; Ibrahimovic. All. Pioli.

Squadra arbitrale

Arbitro: IRRATI
Assistenti: COLAROSSI – SCARPA
IV: MERAVIGLIA
VAR: MAZZOLENI
AVAR: BACCINI

Precedenti e curiosità

Dopo il 2-0 della partita d’andata, il Milan potrebbe tenere la porta inviolata in due gare consecutive di Serie A contro il Venezia per la seconda volta nella sua storia, dopo la striscia di tre clean sheet di fila registrata all’inizio degli anni ’40 (incluso un 2-0 a tavolino).

Il 75% dei successi del Venezia in Serie A contro il Milan è arrivato in partite casalinghe (3/4) – le due squadre si affrontano allo stadio Penzo nella competizione per la prima volta dal febbraio 2002 (4-1 per i rossoneri).

Il Milan ha perso soltanto una delle ultime 22 partite di Serie A contro squadre neopromosse (0-2 v Spezia nel febbraio 2021), parziale in cui i rossoneri hanno registrato 16 successi (5N) e 13 clean sheet.

Il Venezia non ha vinto alcuna delle ultime 11 sfide di Serie A contro squadre lombarde (2N, 9P): l’ultimo successo contro squadre di questa regione nella competizione risale al marzo 2000, proprio contro il Milan (1-0, grazie alla rete di Filippo Maniero).

Il Milan ha vinto la prima trasferta dell’anno solare in Serie A in tutte le ultime quattro occasioni: in generale, l’ultima sconfitta di questo tipo risale al 2014, quando venne sconfitto dal neopromosso Sassuolo con il punteggio di 3-4.

La prossima sarà la 400ª panchina in Serie A per Stefano Pioli, che diventerà così l’ottavo allenatore nell’era dei tre punti a vittoria a raggiungere questo traguardo nella competizione.

Mattia Aramu ha preso parte a sette gol al Penzo in questa Serie A, grazie a cinque centri e due assist – almeno quattro più di qualsiasi altro giocatore del Venezia finora in questa Serie A.

Nell’ultima partita interna, Francesco Forte ha trovato il suo primo gol in Serie A – l’attaccante classe ’93 non trova la rete in due presenze consecutive di campionato al Penzo dal febbraio 2021, contro Cittadella e Cremonese in Serie B.

Olivier Giroud ha segnato cinque gol in questa Serie A – già uno in più rispetto a quanto fatto nello scorso campionato con il Chelsea – tuttavia, le cinque marcature dell’attaccante del Milan sono arrivate tutte in casa, mentre, in trasferta, in campionato, non va a bersaglio da dicembre 2020, contro il Wolverhampton.

Il Venezia potrebbe diventare l’80ª squadra differente contro cui Zlatan Ibrahimovic trova il gol nei maggiori cinque campionati europei: dall’inizio del 2000 ad oggi, lo svedese diventerebbe il secondo giocatore a raggiungere questo traguardo, dopo Cristiano Ronaldo (che ci è riuscito il 30 dicembre grazie alla rete contro il Burnley).

Fonte: OPTA