La sconfitta del Genoa mette in bilico anche Shevchenko

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:54

La sconfitta del Genoa contro lo Spezia segna il futuro del tecnico Shevchenko in squadra. La classifica preoccupa anche Zangrillo: “sono amareggiato e dispiaciuto, tutti in discussione”

Shevchenko allenatore del Genoa
Shevchenko – allenatore del Genoa (credit: Getty Images) Meteo Week

Dolorosa sconfitta per il Genoa di Shevchenko 

La partita del Genoa contro lo Spezia disputata proprio nella giornata di ieri si è risolta con una clamorosa sconfitta per i rossoblu. Questa rappresenta l’ennesima sconfitta in quanto l’allenatore ucraino, Shevchenko non ha mai vinto finora. La classifica è sempre più preoccupante per il Genoa, a rischio retrocessione ormai. Dalla società, il presidente Alberto Zangrillo ha dichiarato che: “sono molto amareggiato e dispiaciuto, per i nostri tifosi e per me. Perché è una serata negativa in un momento molto difficile. Probabilmente è uno dei momenti più difficili degli ultimi anni per il Genoa“.

Paura retrocessione

Certo, demoralizzarsi non serve a risolvere la situazione e questo il presidente lo sa bene, altrimenti dice: “non avrei accettato l’incarico quando mi è stato proposto“. La possibilità della retrocessione in Serie B è stata presa in considerazione dalla società, così come di dover prendere altri provvedimenti. Per il momento, sarebbe meglio essere attivi sul mercato per cercare di cambiare la situazione che si è venuta a creare nella squadra.

LEGGI ANCHE:>>Genoa-Spezia: formazioni ufficiali e match live

LEGGI ANCHE:>>Inter, il presidente Zhang è a Milano: ecco la sua agenda

Le parole di Zangrillo a proposito di Shevchenko

E’ doverosa sicuramente, un’analisi approfondita della situazione che ha portato a risultati così deludenti. Analisi che riguarda non solo la squadra ma anche l’allenatore. In conferenza, Zangrillo aggiunge: “mi sento dire che siamo tutti consapevoli del momento critico, difficile e negativo, che impone delle misure efficaci e soprattutto tempestive“. Infatti, il presidente continua commentando anche la posizione e il ruolo di Shevchenko nella squadra, così come quello di tutti, nessuno escluso. A tal proposito, aggiunge che: “l’allenatore è uno degli elementi che dobbiamo andare a considerare. Oggi io sono sul banco degli imputati ma siamo veramente tutti persuasi che si possa fare meglio“.