Cagliari-Bologna: le dichiarazioni di Mazzarri e Mihajlovic nel post partita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:51

Dopo la rimonta del Cagliari, i due allenatori Mazzarri e Mihajlovic sono intervenuti ai microfoni per commentare il match. Di seguito le loro dichiarazioni.

Mazzarri Mihajilovic
Sinisa Mihajlovic e Walter Mazzarri si salutano prima di Cagliari-Bologna [credit: Getty Images] – MeteoWeek

Cagliari-Bologna 2-1

Nella 21^ giornata di Serie A il Cagliari torna a vincere dopo la vittoria dello scorso turno contro la Sampdoria (con lo stesso risultato e lo stesso copione della rimonta). Il Bologna passa in vantaggio con un gol prodezza su punizione di Orsolini, ma viene poi beffato in extremis dai rossoblù. Un negativo inizio di 2021 per la squadra di Mihajlovic, piegata dalle assenze per positività al Covid. (Qui la cronaca del match).

I due tecnici Walter Mazzarri e Sinisa Mihajlovic hanno parlato ai microfoni al termine del match disputato dalle loro squadre, sottolineando i punti di forza e gli errori commessi. Ecco le loro dichiarazioni.

Le dichiarazioni degli allenatori

Walter Mazzarri

L’allenatore rossoblù ha fatto i complimenti alla sua squadra e si ritiene soddisfatto dei suoi ragazzi, che hanno dato l’anima contro una squadra forte. Ha aggiunto che la squadra sta seguendo il suo credo tattico e il suo gioco, dunque comincia a vedere una squadra che propone un gioco propositivo e coraggioso. Non sono mancati i complimenti per Lovato, che ha dato solidità alla difesa e per Pereiro, che è subentrato durante il match ed è andato a segno al 94′, completando la rimonta del Cagliari.

Ha elogiato anche il momento di Pavoletti (in gol per due partite di fila) e ha aggiunto di essersi preoccupato dopo l’attimo di spavento per la botta alla bocca dello stomaco ricevuta dall’attaccante: “Sono subito scappato negli spogliatoi per vedere cosa aveva, ha preso un colpo e non respirava ma sta bene”.

Sinisa Mihajlovic

Mihajlovic si è detto dispiaciuto di aver disputato la partita, in quanto per lui non si sarebbe dovuta giocare per la situazione d’emergenza degli ultimi giorni. Parole dure del tecnico serbo: “Il Cagliari poteva essere d’accordo nel rinviarla o per giocarla un giorno dopo, ha voluto giocare oggi e ha ottenuto tre punti. Nella vita ognuno ha quel che si merita e la ruota gira”. 

Polemiche a parte, ha dichiarato che è un vero peccato il mancato pareggio, ma che i suoi ragazzi hanno dato il massimo. Ha aggiunto che è mancata lucidità e che la fortuna non è girata, perché hanno preso due pali prima del pareggio e che se fossero andati in vantaggio il match si sarebbe complicato per il Cagliari.

Si è complimentato con Orsolini per il suo bel gol su punizione, “anche se non sempre ha gestito bene la palla”. Per l’allenatore la sua squadra è rimasta in partita finché è stata bene fisicamente, ma che con l’impossibilità di fare cambi per i giocatori contati, la condizione fisica è calata. Inoltre, la mancanza di allenamenti collettivi ha senza dubbio influito: “Non ci siamo allenati, è la prima partita dopo venti giorni e abbiamo fatto allenamenti in casa”.