Inter, Inzaghi: “Sensi me lo tengo stretto finché ha la maglia dell’Inter”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:24

Al termine dell’ottavo di finale della Coppa Italia, vinto dall’Inter ai supplementari, l’allenatore Inzaghi dichiara: “I ragazzi sono stati bravissimi perché volevamo questo quarto di finale”

Simone Inzaghi allenatore dell'Internazionale (Credit Foto Getty Images)
Simone Inzaghi allenatore dell’Internazionale (Credit Foto Getty Images)

L’Inter, grazie a un gol nei supplementari realizzato da Stefano Sensi, si qualifica ai quarti di finale della Coppa Italia, dopo aver battuto ieri sera, a San Siro, un ottimo Empoli. La squadra di Inzaghi parte bene e trova, a metà del primo tempo, la rete con Sanchez che colpisce di testa un ottimo cross di Dumfries. Nel secondo tempo i nerazzurri perdono la concentrazione e prima Bajrami e poi Cutrone ribaltono il risultato in favore dei toscani. Allo scadere del secondo tempo però, ci pensa il capitano, Andrea Ranocchia, con uno splendido gesto tecnico, a riportare la partita in parità. Ai supplementari entra Sensi, che posticipa la partenza per Genova, direzione Sampdoria, e decide la gara segnando il definitivo 3 a 2.

Leggi anche —> Inter, nuovi scenari in arrivo per il difensore neroazzurro

Inzaghi: “Sapevamo di affrontare una squadra di qualità”

A fine match l’allenatore della beneamata ai microfoni dichiara: “Tutti questi ottavi sono stati tirati, sapevamo che affrontavamo una squadra di qualità, nel primo tempo dovevamo segnare più di un gol, ma il loro portiere è stato molto bravo. Nella ripresa abbiamo perso distanze e lucidità. Dopo aver subito il pari abbiamo sofferto, ma i ragazzi sono stati bravissimi perché volevamo questo quarto di finale”. Inzaghi spiega che il campo di San Siro li ha penalizzati. Negli ultimi due mesi il manto erboso del Meazza ha qualche problema, anche a causa della moltitudine di partite giocate in un arco di tempo molto breve,  la speranza è che possa migliorare durante la sosta.

Leggi anche —> Inter-Empoli di Coppa Italia: cronaca e tabellino del match

Infine il tecnico ha parlato di Sensi: “Stefano si meritava una serata così, non ha avuto tanto spazio ma si è sempre allenato alla grande. Finché avrà questa maglia lo considererò sempre perché ha grande qualità, quindi è normale che abbia tante richieste. Ma se vuole rimanere qui io lo tengo volentieri, poi lui deve fare scelte e valutazioni da ragazzo intelligente quale è. Me lo tengo stretto finché ha la maglia dell’Inter. Sanchez? E’ un valore aggiunto, ha giocato 4 delle ultime sei partite da titolare e si sta guadagnando il grandissimo minutaggio che ha. L’unica nota negativa è l’infortunio a Correa, che non ci voleva perché era rientrato da poco e stava bene. Speriamo di riaverlo subito dopo la pausa”.