Atalanta-Fiorentina di coppa Italia: probabili formazioni, precedenti e statistiche

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:59

Atalanta e Fiorentina si sfidano nei quarti di finale di coppa Italia, per contendersi le semifinali contro la vincente di Juventus – Sassuolo.

Giovedì 10 gennaio alle ore 18, Atalanta e Fiorentina scendono in campo per il terzo quarto di finale di coppa Italia.

 

Zappacosta e Biraghi, giocatori di Atalanta e Fiorentina - credits: Getty Images. Sportmeteoweek
Zappacosta e Biraghi, giocatori di Atalanta e Fiorentina – credits: Getty Images. Sportmeteoweek

Una sfida molto affascinante tra due squadre che stanno giocando un ottimo calcio nell’attuale stagione di Serie A. Padroni di casa che sono arrivati sin qui battendo per 2-0 il Venezia di Zanetti.

Gli ospiti sono invece andati a vincere al Maradona in un rocambolesco 2-5, trovando anche il primo gol di Piatek.

Nell’Atalanta potrebbe giocare Boga, dato che Zapata è out e ne avrà forse per diversi mesi.

Nella sfida di campionato tra le due compagini, i viola hanno avuto la meglio con i gol di Vlahovic che con una doppietta ha risposto al gol di Zapata.

LEGGI ANCHE -> Allarme Juve, un giocatore a rischio per la Champions: ecco di chi si tratta

Atalanta-Fiorentina di coppa Italia: probabili formazioni

Probabile Atalanta(4-2-3-1): Musso; Hateboer, Demiral, Palomino, Pezzella; De Roon, Freuler; Pasalic, Pessina, Boga, Muriel. All.: Gasperini

Probabile Fiorentina(4-3-3): Terracciano; Odriozola, Milenkovic, Martinez Quarta, Biraghi; Bonaventura, Torreira, Castrovilli; Ikonè, Piatek, Gonzalez. All.: Italiano

Duncan e Miranchuk, giocatori di Fiorentina e Atalanta, - credits: Getty Images. Sportmeteoweek
Duncan e Miranchuk, giocatori di Fiorentina e Atalanta, – credits: Getty Images. Sportmeteoweek

Precedenti e curiosità

Atalanta e Fiorentina si sono affrontate 10 volte in Coppa Italia: i bergamaschi hanno vinto due di queste partite, con due pareggi e sei successi viola a completare.

Nell’unica occasione in cui Atalanta e Fiorentina si sono incrociate ai quarti di finale di Coppa Italia è stata la squadra toscana a passare il turno: nel 1998/99 i viola hanno risposto con un 1-0 interno al 3-2 della gara d’andata giocata in casa dei bergamaschi.

L’Atalanta ha perso solo una delle quattro sfide casalinghe contro la Fiorentina in Coppa Italia, nella gara di ritorno della Finale del 1996 – un pareggio e due successi interni negli ultimi due incroci a completare.

LEGGI ANCHE -> Coppa Italia, Milan-Lazio: probabili formazioni, precedenti e curiosità

L’Atalanta ha vinto 16 delle ultime 17 sfide interne di Coppa Italia – fa eccezione la sconfitta del gennaio 2018, nelle semifinali contro la Juventus – tenendo la porta inviolata in 10 occasioni, compresa la più recente contro il Venezia.

Dal 2011/12 in avanti l’Atalanta ha realizzato almeno due gol in 17 partite casalinghe su 18 in Coppa Italia, solo la Juventus (18 volte) è riuscita a realizzare più di una rete in più gare interne nella competizione nello stesso periodo.

L’Atalanta ha passato il turno nelle ultime tre occasioni in cui ha partecipato ai quarti di finale di Coppa Italia, dopo essere stata eliminata nelle precedenti cinque partecipazioni a questa fase del torneo.

La Fiorentina ha perso tre delle ultime quattro partite disputate nei quarti di finale di Coppa Italia, unica eccezione nel periodo il 7-1 contro la Roma del 2019.

Sei degli ultimi 12 gol della Fiorentina in Coppa Italia sono arrivati su sviluppi di calcio piazzato: ben cinque dei quali a seguito di un corner.

Luis Muriel ha giocato con la Fiorentina 23 partite, segnando nove gol, in tutte le competizioni, tra gennaio e maggio 2019. Nel suo periodo in viola, l’Atalanta è stata la sua vittima preferita, con tre gol, due dei quali in Coppa Italia. Da quando veste la maglia dei bergamaschi, Muriel ha trovato il gol contro 24 delle 35 squadre affrontante in tutte le competizioni, contro quella toscana è ancora a secco di reti in quattro sfide.

Dal 2018/19 (sua prima partecipazione alla Coppa Italia), Krzysztof Piatek è il giocatore che ha segnato più gol nella competizione: ben 10 reti (uno in più di Federico Chiesa a quota nove), ma soltanto una di queste in trasferta, lo scorso gennaio, sul campo del Napoli.