Juventus-Villarreal 0-3: bianconeri fuori agli ottavi di Champions, le parole di Allegri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:00

La Juventus esce dalla Champions League dopo la pesante sconfitta per 3-0 in casa contro il Villarreal.  

Dopo aver pareggiato all’andata (1-1), la Juventus perde a Torino (0-3) ed esce dalla massima competizione europea per mano di un Villarreal solido, che ha trovato il tris negli ultimi dieci minuti di partita. I bianconeri interrompono così la corsa in Champions agli ottavi di finale per il terzo anno consecutivo.

 

Juve Villarreal
I giocatori del Villarreal esultono dopo il gol [credit: ANSA] – MeteoWeek
Dopo un primo tempo in cui sarebbe potuta passare in vantaggio, la Juventus è stata sconfitta da un cinico Villarreal.

Gli spagnoli nella ripresa hanno trovato i gol a partire dal ’78. Il primo gol degli spagnoli è arrivato su calcio di rigore, a causa di un fallo in area che Rugani ha commesso su Coquelin: Moreno non ha sbagliato dagli undici metri, portando così in vantaggio i suoi. A pochi minuti dal termine, dagli sviluppi di un angolo, Pau Torres ha battuto Szczesny per fare il 2-0. Il tris è arrivato di nuovo su rigore: De Ligt ha stoppato di mano un pallone destinato alla porta e dal dischetto ha segnato Danjuma. Il Villarreal vince 3-0 e passa ai quarti.

L’allenatore juventino ha analizzato il match nel post partita. Di seguito le sue dichiarazioni.

Le parole di Allegri

“Brutta sconfitta, ma nulla da rimproverare”

Allegri ha commentato che se tornasse indietro rifarebbe tutto uguale, perché per 75 minuti la sua squadra ha giocato bene. Tuttavia, nel calcio possono succedere episodi che, come il calcio di rigore concesso agli spagnoli, cambiano un match, soprattutto in Champions League. “Bisogna accettare questa sconfitta brutta, ma ai ragazzi non ho da rimproverare niente”.

LEGGI ANCHE –> Conte sollecita il Tottenham: “Dobbiamo parlare e prendere una decisione”

“C’è delusione e amarezza, ma complimenti ad Emery”

Il tecnico bianconero si mostrato dispiaciuto per non aver superato il turno. C’è delusione e amarezza in casa Juve, ma allo stesso tempo si sa che il calcio è anche questo. Allegri si è voluto comunque complimentare con Unay Emery, l’allenatore del Villarreal, per la vittoria. Ha inoltre assicurato che lo sfogo avuto al fischio finale non era rivolto a lui. “Non ce l’avevo Emery assolutamente, gli faccio i complimenti perché ha fatto una delle sue partite, una partita giusta”. 

LEGGI ANCHE –> L’appello di Shevchenko: “Bisogna parlare di quello che sta succedendo”

“Siamo stati ingenui”

Sul gioco mostrato dagli spagnoli Allegri ha commentato: “Loro si sono messi in 9 dietro la linea della palla e non venivano neanche più alti, non tentavano neanche più il contropiede. La loro intenzione era sfruttare episodi o portare la partita ai supplementari. Noi siamo stati ingenui”. Guai, però, arrendersi: per l’allenatore bianconero sarà importante vedere una reazione dei suoi in cui dimostrino di aver imparato la lezione.