Italia, ecco la clamorosa doppia idea in caso di addio di Mancini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:30

La clamorosa eliminazione da parte dell’Italia contro la Macedonia del Nord lascia pesanti scorie.

Incredibile ma vero, l’Italia non parteciperà nuovamente ai mondiali. Fatale la sconfitta alle semifinali dei play-off contro la Macedonia del Nord.

 

Roberto Mancini - credits: Ansa Foto. Il Calcio Magazine
Roberto Mancini – credits: Ansa Foto. Il Calcio Magazine

A 5 anni dall’ultima clamorosa eliminazione, quella volta contro la Svezia, ma sempre con lo zampino della Macedonia. Anche nel 2017 infatti fu un pareggio contro di loro a condannare gli azzurri ai play-off, clamorosamente falliti contro gli svedesi. E anche in quel caso, il gol condanna fu realizzato da Trajkovski, nell’1-1 dello stadio Olimpico Grande Torino.

Questa volta al Renzo Barbera di Palermo è arrivata addirittura una sconfitta, la prima della storia dell’Italia contro la compagine macedone. Italia praticamente sempre in controllo del gioco, che non è però riuscita ad essere veramente pericolosa quasi mai, con tiri innocui verso la porta di Dimitrievski. L’occasione più grande era arrivata proprio su un errore del portiere del Rayo Vallecano, ma Berardi non è riuscito a trovare la forza per battere a rete nella porta semi sguarnita.

La beffa è stata completata dal gol all’ultimo respiro dello spauracchio dell’Italia, quel Trajkovski che con un tiro incredibile da fuori area ha battuto Gigio Donnarumma, condannando l’Italia al più triste degli epiloghi. La tristezza è tanta, i giocatori dell’Italia tutti a terra in lacrime e nell’ambiente si respira grande delusione, tanto che circolano voci circa le imminenti dimissioni del tecnico Roberto Mancini.

LEGGI ANCHE -> Italia, eliminazione shock. Mancini: “Delusione troppo grande per pensare al futuro”

Ecco chi al suo posto

Al posto del tecnico ex Inter e Manchester City si pensa ad un doppio incredibile ritorno sulla panchina azzurra. Il primo nome è quello dell’ultimo pallone d’oro italiano, quel Fabio Cannavaro che proprio per ultimo ha alzato la coppa del mondo da capitano il lontano 11 luglio 2006.

Cannavaro e Lippi - credits: Ansa Foto. Il Calcio Magazine
Cannavaro e Lippi – credits: Ansa Foto. Il Calcio Magazine

Il difensore napoletano è stato allenatore del Guangzhou Evergrande fino a settembre 2021, conquistando anche un campionato di Cina e una supercoppa. In precedenza aveva allenato anche l’Al-Nassr FC, il Tianjin Quanjian e guidato la nazionale cinese per 2 partite come allenatore ad interim (nelle due sconfitte per 0-1 con Thailandia e Uzbekistan).

LEGGI ANCHE -> Inter, UFFICIALE il rinnovo di Brozovic

Insieme a Fabio Cannavaro potrebbe però sedere sulla panchina azzurra anche l’allenatore dell’ultimo mondiale conquistato, Marcello Lippi. Il tecnico è stato alla guida della nazionale azzurra dal 2004 al 2006 e poi nuovamente dal 2008 al 2010. Con la sua grande esperienza sarebbe sicuramente d’aiuto a Fabio Cannavaro, che si ritroverebbe a ricoprire lo scomodo ruolo di far risorgere una nazionale che appena 8 mesi fa si laureava campione d’Europa.