Inter-Hellas Verona: probabili formazioni, precedenti e curiosità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:53

Inter ed Hellas Verona si affrontano domani alle ore 18 nella sfida valida per la 32esima giornata di Serie A: qui le probabili formazioni.

Dopo la fondamentale vittoria contro la Juventus, la squadra di Simone Inzaghi vuole continuare la sua rincorsa allo scudetto ottenendo altri tre punti. Davanti ci sarà però il sorprendente Hellas Verona di Igor Tudor, nono in classifica e con il terzo miglior attacco del campionato.

 

Correa e Simeone (credit: Ansa)
Correa e Simeone (credit: Ansa)

Sabato alle ore 18 San Siro sarà il palcoscenico che ospiterà la partita tra Inter e Hellas Verona, valida per il turno numero 32 di questa Serie A.

La squadra di Inzaghi vuole mettersi definitivamente alle spalle gli ultimi difficili mesi dopo la vitale vittoria dell’Allianz Stadium decisa dal rigore di Calhanoglu. I nerazzurri vogliono lottare fino alla fine per lo scudetto e vincendo ancora metterebbero ulteriore pressione a Napoli e Milan. L’allenatore dell’Inter dovrà rinunciare allo squalificato Lautaro Martinez.

Anche gli uomini di Tudor vengono da una vittoria di misura, quella contro il Genoa di Blessin decisa da un gol dell’ex Simeone. L’allenatore croato potrebbe però dover far nuovamente a meno di Barak, ancora alle prese con un’influenza intestinale.

LEGGI ANCHE –> Bodo/Glimt-Roma 2-1, Mou: “Al ritorno spero di avere arbitri più competenti”

Inter-Hellas Verona: probabili formazioni

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Correa.
Allenatore: S. Inzaghi.

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Montipò; Ceccherini, Günter, Casale; Faraoni, Tameze, Ilic, Lazovic; Lasagna, Caprari; Simeone.
Allenatore: I. Tudor.

Precedenti e curiosità

L’Hellas Verona è la squadra che l’Inter ha affrontato più volte senza mai perdere in Serie A TIM nell’era dei tre punti a vittoria (21 gare, con 17 vittorie e quattro pareggi) – l’ultimo successo veneto contro i nerazzurri nel massimo torneo è infatti datato 9 febbraio 1992, 1-0 al Bentegodi con il gol di Ezio Rossi.

L’Hellas Verona non ha mai vinto nelle 30 partite di Serie A TIM giocate fuori casa contro l’Inter (11 pareggi, 19 sconfitte) e in 22 di queste non è riuscito a fare gol – solo contro la Juventus (31) l’Hellas ha disputato più partite in trasferta nel massimo torneo senza mai vincere rispetto alle 30 con i nerazzurri.

Inter ed Hellas Verona si sono incontrate sei volte di sabato in Serie A TIM: sei vittorie
nerazzurre, l’ultima delle quali per 2-1 il 9 novembre 2019 (Verre, Vecino e Barella i marcatori).

L’Inter, che ha battuto la Juventus all’Allianz Stadium nell’ultimo match di campionato, non ha ancora ottenuto due successi consecutivi in Serie A TIM nel 2022.

Dopo il successo per 1-0 contro il Genoa nel posticipo del lunedì, l’Hellas Verona potrebbe tenere la porta inviolata in due incontri consecutivi di Serie A TIM per la prima volta dal settembre 2020 (0-0 v Roma sul campo, poi diventato 3-0 a tavolino per i gialloblu e 1-0 v Udinese).

Questa sfida vedrà affrontarsi la squadra che ha recuperato più punti da situazioni di svantaggio in questa Serie A TIM (19 per l’Inter) e quella che ne ha persi di più una volta sopra nel punteggio (22 l’Hellas Verona).

L’Inter ha 11 punti in meno (63 vs 74) rispetto alle prime 30 partite giocate nello scorso
campionato, pur avendo collezionato un clean sheet in più (13 vs 12) e pur avendo subito meno gol (24 vs 27).

Hakan Calhanoglu – in gol in due delle tre partite giocate al Meazza contro l’Hellas Verona in Serie A TIM – ha partecipato attivamente a 15 gol (sette reti, otto assist) in questo campionato; tra i centrocampisti soltanto Sergej Milinkovic-Savic (18) ha fatto meglio.

Due dei quattro gol segnati da Joaquín Correa con la maglia dell’Inter in Serie A TIM sono arrivati nel match d’andata contro l’Hellas Verona: l’argentino in tutti gli ultimi quattro match di massimo campionato in cui è andato a bersaglio, ha anche poi segnato il secondo gol (quattro doppiette di fila).

Due dei tre gol segnati da Ivan Ilic in Serie A TIM (incluso l’unico in questo campionato) sono stati messi a referto contro l’Inter; per lui contro i nerazzurri anche il primo centro in assoluto in Serie A TIM, il 23 dicembre 2020 in Hellas Verona-Inter 1-2.

Fonte: Lega Serie A

LEGGI ANCHE –> Red Bull Lipsia – Atalanta 1-1: cronaca del match e tabellino

Nella partita d’andata, giocata alla seconda giornata di questo campionato, l’Inter ribaltò nel secondo tempo l’iniziale vantaggio di Ilic con un gol di Lautaro Martinez e una doppietta di Correa.