Sassuolo-Juventus: probabili formazioni, precedenti e curiosità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:16

La 34esima giornata di Serie A si chiude con il posticipo del lunedì fra Sassuolo e Juventus: qui le probabili formazioni delle due squadre.

Il Sassuolo vuole riscattare la sconfitta subita contro il Cagliari la scorsa settimana, la Juventus proverà a vincere per avvicinarsi al Napoli e blindare il piazzamento Champions.

 

Dybala e Raspadori durante la partita d'andata (credit: Ansa)
Dybala e Raspadori durante la partita d’andata (credit: Ansa)

Stasera alle ore 20:45 andrà in scena la sfida tra Sassuolo e Juventus, l’ultima partita della 34esima giornata di Serie A.

La squadra di Dionisi sta disputando un grande girone di ritorno ma nell’ultima sfida è incappata in una sconfitta contro il Cagliari di Mazzarri che ne ha rallentato la corsa. I neroverdi però in questa stagione si sono sempre espressi meglio con le big del campionato, e vogliono dimostrarlo ancora contro un avversario duro come la Juventus. Con una vittoria, gli emiliani agguanterebbero a 49 punti il Verona nono.

Gli uomini di Allegri invece vengono dal deludente pareggio raggiunto nei minuti di recupero nell’ultimo turno contro il Bologna. In settimana però i bianconeri sono riusciti a raggiungere la finale di Coppa Italia grazie alla vittoria per 2-0 sulla Fiorentina di Italiano. Gli obiettivi della Juventus da qui alla fine della stagione sono quelli di vincere un trofeo e blindare la qualificazione in Champions League. Una vittoria stasera, visti i risultati delle inseguitrici, avvicinerebbe sempre di più il secondo.

LEGGI ANCHE –> Lazio-Milan 1-2: cronaca del match e tabellino

Sassuolo-Juventus: probabili formazioni

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Ayhan, Ferrari, Kyriakopoulos; Frattesi, M. Lopez; Berardi, Raspadori, Traore; Scamacca.
Allenatore: A. Dionisi.

JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny; De Sciglio, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro; Zakaria, Rabiot; Bernardeschi, Dybala, Morata; Vlahovic.
Allenatore: M. Allegri.

Precedenti e curiosità

Nei 17 precedenti in Serie A TIM tra Sassuolo e Juventus, 12 vittorie bianconere, tre pareggi e due successi neroverdi, tra cui quello nel match d’andata: solo in una stagione (due pareggi nel 2019/20) la formazione emiliana è riuscita a rimanere imbattuta in entrambi i match di campionato contro i piemontesi.

In tutte le ultime quattro trasferte in casa del Sassuolo in Serie A TIM, la Juventus ha segnato esattamente tre gol (tre successi bianconeri e un pareggio, per 3-3 nel luglio 2020, in questo parziale).

Il Sassuolo ha vinto le ultime tre gare casalinghe di Serie A TIM e non ha mai collezionato quattro successi interni consecutivi nella sua storia nel massimo campionato.

Il Sassuolo è, insieme al Venezia, la squadra che da più tempo attende di chiudere una partita casalinga senza subire gol in questo campionato: l’ultimo clean sheet interno è datato 26 settembre contro la Salernitana (da allora 23 gol subiti in 13 gare, sempre con almeno una rete al passivo).

La Juventus ha vinto le ultime tre gare in trasferta in Serie A TIM e non arriva a quattro successi consecutivi fuori casa in campionato da febbraio 2019, quando in panchina c’era proprio Massimiliano Allegri (in quella striscia anche una vittoria per 3-0 con il Sassuolo).

Tra le squadre della metà alta della classifica (prime 10 posizioni), la Juventus è quella che ha la peggiore percentuale realizzativa: 10.44%, frutto di appena 50 gol con 479 tiri (una rete ogni circa 9.6 tiri di media).

Le partite del Sassuolo nel girone di ritorno di questo campionato sono quelle che hanno visto più tiri in totale (443, tra i 233 effettuati e i 210 ricevuti) e più gol segnati (50, tra i 28 fatti e i 22 subiti).

Il centrocampista del Sassuolo Davide Frattesi aveva chiuso il girone d’andata con quattro gol fatti (tra cui uno contro la Juventus) e un assist fornito; nel girone di ritorno è ancora a secco di gol e l’unico passaggio vincente l’ha realizzato il 9 gennaio contro l’Empoli.

Sfida tra gli unici due giocatori nati dall’1/1/2000 ad aver segnato almeno nove gol in questo campionato (Giacomo Raspadori e Dusan Vlahovic). Raspadori potrebbe diventare il primo italiano nato negli anni 2000 ad andare in doppia cifra in un singolo torneo di Serie A TIM, Dusan Vlahovic è già ora l’unico giocatore nato negli anni 2000 ad esserci riuscito due volte.

Da quando è arrivato alla Juventus, Dusan Vlahovic ha segnato sei gol in 10 presenze di
campionato, almeno il doppio di qualsiasi bianconero (a tre reti nel periodo Álvaro Morata). Nel parziale solo Immobile (otto, ma con tre rigori) e Osimhen (sette) hanno segnato più del serbo.

Fonte: Lega Serie A

LEGGI ANCHE –> Serie A, la lotta salvezza si fa avvincente: le ultime decisive sfide

Le due squadre si sono affrontate già due volte nel corso di questa stagione. Nel match d’andata, Maxime Lopez regalò nel finale la vittoria ai neroverdi dopo i gol di Frattesi e McKennie. Ai quarti di Coppa Italia invece fu la Juventus a vincere 2-1: sbloccò Dybala, pareggiò Traoré e chiuse il match un autogol di Ruan.