Salernitana-Venezia: probabili formazioni, precedenti e curiosità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:11

Salernitana e Venezia si affrontano domani alle ore 18 in una sfida che potrebbe rivelarsi decisiva per la salvezza: qui le probabili formazioni.

L’ultima partita della 20esima giornata da recuperare prima del rush finale è quella tra Salernitana e Venezia. Gli uomini di Nicola vengono dal migliore momento della loro stagione e con una vittoria supererebbero il Cagliari al quartultimo posto; per quelli di Soncin è invece l’ultima chiamata della stagione.

 

Milan Djuric e Thomas Henry, due dei protagonisti della partita di domani (credit: Ansa)
Milan Djuric e Thomas Henry, due dei protagonisti della partita di domani (credit: Ansa)

Domani pomeriggio alle ore 18 andrà in scena all’Arechi la sfida tra Salernitana e Venezia, recupero del 20esimo turno di Serie A.

La Salernitana è reduce da tre vittorie e un pareggio nelle ultime quattro e sta coltivando sempre di più di partita in partita il sogno salvezza. Quando tutto sembrava ormai perduto gli uomini di Nicola hanno cambiato marcia e questa partita potrebbe rappresentare il viatico fondamentale per le sorti della stagione.

Il Venezia viene da nove sconfitte consecutive e ha visto precipitare la propria situazione di classifica in questa seconda parte di campionato. L’arrivo di Soncin sulla panchina ha dato una scossa all’ambiente, ma ciò non è stato sufficiente per passare indenni l’ostacolo Juventus. Ai veneti servono solamente i tre punti per provare a crederci fino alla fine, in caso contrario sarebbe quasi matematicamente Serie B.

LEGGI ANCHE –> Villareal-Liverpool 2-3: a Parigi vanno i Reds

Salernitana-Venezia: probabili formazioni

SALERNIANA (3-5-2): Sepe; Gyomber, Fazio, Gagliolo; Mazzocchi, L. Coulibaly, Bohinen, Ederson, Zortea; Verdi, Djuric.
Allenatore: D. Nicola.

VENEZIA (3-5-2): Mäenpää; Ampadu, Caldara, Ceccaroni; Mateju, Crnigoj, Vacca, Cuisance, Haps; Aramu, Henry.
Allenatore: A. Soncin.

Precedenti e curiosità

La Salernitana è imbattuta contro il Venezia in Serie A TIM, grazie a due vittorie e un pareggio: tra le squadre contro cui i campani non hanno mai perso nella massima serie solamente contro il Bari hanno disputato più gare (quattro).

L’unico precedente tra Salernitana e Venezia in casa dei campani in Serie A TIM risale al 1998, quando la squadra ospitante vinse 1-0 con autogol di Bilica.

Il Venezia ha perso tutte le cinque partite di Serie A TIM giocate di giovedì (tre gol segnati, 11 subiti), mentre la Salernitana ha ottenuto tre punti in due gare disputate in questo giorno della settimana, con sei reti realizzate e tre concesse.

La Salernitana ha trovato la rete in tutte le ultime cinque partite in Serie A TIM e solo una volta nella sua storia è andata a segno per più gare di fila in una singola edizione del massimo campionato italiano (nove tra gennaio e marzo 1999).

La Salernitana ha vinto l’ultima partita casalinga (2-1 contro la Fiorentina) e non ottiene almeno due successi interni consecutivi in Serie A TIM dal finale della stagione 1998/99, quando arrivò a quota cinque, sotto la guida di Delio Rossi e Francesco Oddo.

Il Venezia arriva da nove sconfitte consecutive in Serie A TIM: l’ultima squadra ad aver perso almeno 10 partite di fila nella competizione è stata l’Udinese tra febbraio e aprile 2018 (11).

Sei degli ultimi nove gol della Salernitana in campionato sono arrivati nella prima mezz’ora di gioco (ultime otto gare giocate). La squadra campana ne aveva segnati solo quattro in questo intervallo in tutte le precedenti 26 partite di questa Serie A TIM.

Sei delle ultime sette reti casalinghe della Salernitana in questo campionato sono state realizzate da Federico Bonazzoli (tre) o Milan Djuric (tre) – i due avevano segnato in totale soltanto una rete delle precedenti sette marcature interne dei campani (Milan Djuric contro il Genoa).

Mattia Aramu ha trovato il suo primo gol in trasferta nell’ultima gara giocata, contro la Juventus, in Serie A TIM. Solo una volta in questo campionato il numero 10 del Venezia ha segnato in due presenze di fila, con la seconda arrivata proprio contro la Salernitana nel girone d’andata (ottobre 2021).

Con Éderson – due gol e un assist nelle ultime quattro presenze in campionato – in campo la Salernitana viaggia a una media 1.2 punti a partita in questa Serie A TIM (12 gare), media che risulta essere di 0.5 punti a match nelle 22 partite senza di lui.

Fonte: Lega Serie A

LEGGI ANCHE –> Dybala, la fidanzata parla del suo futuro

Nella partita d’andata la Salernitana vinse in rimonta 1-2: al vantaggio iniziale di Aramu risposero Bonazzoli e un gol al 95esimo di Schiavone.