Inter-Sampdoria 3-0: le dichiarazioni di Simone Inzaghi al termine della partita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:54

L’Inter batte anche la Sampdoria nell’ultima giornata della Serie A 2021/22 ma non basta: ecco le parole di Inzaghi al fischio finale.

I nerazzurri, per sperare nello scudetto, avevano bisogno di un passo falso del Milan contro il Sassuolo che però non è arrivato. La squadra di Inzaghi conclude così una stagione comunque positiva che ha portato in bacheca due trofei.

 

Lautaro Martinez consolato da Perisic e Barella al termine del match (credit: Ansa)
Lautaro Martinez consolato da Perisic e Barella al termine del match (credit: Ansa)

In un San Siro al gran completo l’Inter ha affrontato la Sampdoria in un match che poteva ancora rivelarsi decisivo per la corsa scudetto. Dopo la rocambolesca sconfitta contro il Bologna i nerazzurri non avevano più però il destino nelle loro mani e ciò si è rivelato fatale. Nelle ultime quattro giornate sono arrivate quattro convincenti vittorie, ma lo stesso bottino è stato raccolto anche dal Milan che alla fine ha potuto festeggiare al Mapei Stadium.

Nonostante un primo tempo in cui i nerazzurri non sono riusciti a sbloccare il match grazie soprattutto alle parate di Audero, i gol sono arrivati tutti all’inizio della seconda frazione. Il solito Ivan Perisic, uno dei migliori di questa stagione, ha sbloccato il match con un diagonale ravvicinato sul quale il portiere italo-indonesiano non ha potuto nulla. Poi è salito in cattedra il Tucu Correa, autore di una doppietta in due minuti che ha chiuso definitivamente la sfida.

Le notizie che arrivavano però da Reggio Emilia non sono state fin da subito positive, visto che il Milan è stato capace di chiudere la pratica Sassuolo già nei primi quarantacinque minuti. Al termine del match, tra qualche rimpianto di troppo per alcune occasioni sprecate, i nerazzurri sono stati applauditi dallo stadio per una stagione comunque positiva.

LEGGI ANCHE –> Milan campione d’Italia: la festa rossonera e le dichiarazioni di Pioli

Simone Inzaghi non ha dubbi: “Orgoglioso di questo gruppo”

Grande merito dell’annata va dato sicuramente a Simone Inzaghi, capace di vincere comunque due trofei al suo primo anno sulla panchina dell’Inter. Al termine della sfida l’allenatore nerazzurro ha rilasciato queste dichiarazioni: “Faccio un plauso a questo gruppo, che ha fatto un’ottima stagione che poteva essere straordinaria. Essere arrivati secondi ci dispiace, perché ci rimane l’amaro in bocca per il percorso straordinario che non è bastato”.

Simone Inzaghi, allenatore dell'Inter (credit: Ansa)
Simone Inzaghi, allenatore dell’Inter (credit: Ansa)

Inzaghi ha poi proseguito il suo intervento in maniera molto sportiva, complimentandosi con gli avversari per la vittoria finale: “È stato un bellissimo duello con il Milan, ci siamo giocati questo scudetto fino alla fine. Sono stati bravi, onore anche al Milan e Pioli, hanno fatto un bellissimo percorso”. Riguardo invece al suo futuro e a quello dei suoi giocatori, il mister nerazzurro ha concluso così: “Con Zhang ci incontreremo nei prossimi giorni a mente fredda, lucidi, per capire il futuro di questa squadra”.

LEGGI ANCHE –> Miracolo Salernitana, perde 4-0 ma c’entra la salvezza! Cagliari in B

L’Inter ha perso quest’anno la battaglia, ma non ci sono dubbi che già dall’anno prossimo tornerà prepotentemente per riprendersi quello che il Milan è stato capace di togliergli in questa stagione.