Sampdoria-Milan 1-2| Le interviste post partita, le parole di Ranieri e Pioli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:23
0

Termina con la vittoria del Milan il sunday night. I rossoneri si impongono per 1 a 2 in casa della Sampdoria. Inutile la rete di Ekdal all’81’. Oramai i ragazzi di Pioli sanno solo vincere. Anche senza Ibra.

Un rigore di Kessie alla fine del primo tempo mette in sicurezza il risultato già nei primi 45′. Castillejo, appena subentrato a Saelemaekers al 77′, la mette subito dentro. Ekdal illude i blucerchiati con un goal all’81’.

Sampdoria-Milan 1-2| Le interviste post partita, le parole di Ranieri

L’allenatore della Sampdoria Claudio Ranieri è rammaricato per il risultato: “Non volevamo dargli la profondità ma dovevamo ripartire, invece non ci siamo riusciti. Nel secondo tempo abbiamo avuto una grossa reazione di orgoglio, non dico che avremmo meritato, perché il Milan è stato padrone del campo per larghi tratti, ma è stata una gara aperta ad ogni risultato. Bisogna ripartire dal secondo tempo, siamo partiti bene con 10 punti, adesso dobbiamo reagire subito senza stare sempre sott’acqua. Adesso abbiamo due partite difficili in trasferta“.

Poi commenta il periodo d’oro del Milan: “Sta giocando bene, fanno movimenti sincronizzati molto belli, stanno bene fisicamente. Non so se sono la squadra più forte ma la spensieratezza ti fa fare cose che magare se sei più anziano non fai. Poi c’è Ibra che se serve li rimette a posto“.

Sampdoria-Milan 1-2| Le interviste post partita, le parole di Pioli

Ai microfoni di Sky Sport Stefano Pioli è senza peli sulla lingua: “Ho detto ai ragazzi che siamo una squadra vera. La qualità migliore di questo gruppo è che sfrutta tutte le situazioni, anche quelle negative, per dimostrare il loro valore. E’ la prima volta che giochiamo senza Kjaer, Bennacer e Ibra, sono tre giocatori molto importanti. Gli ho fatto i complimenti, vogliamo vincere tutte le partite, sappiamo che non sarà possibile, ma dobbiamo avere entusiasmo per affrontare ogni singola gara. Oggi avevamo in campo una squadra giovanissima, i giocatori continuano a sorprendermi per la maturità. Cerchiamo di vivere bene questo momento, è inutile pensare troppo al passato o al futuro, dobbiamo provare ad insistere sulle situazioni che possono darci dei vantaggi”.

Sull’assenza di Ibrahimovic: “Tutti sappiamo quanto Zlatan ci ha fatto crescere, ci auguriamo di averlo in campo il prima possibile, così vale per Kjaer. Ogni singolo giocatore ha messo del suo per farci crescere. Più siamo e meglio è. Poi senza i giocatori di qualità è difficile vincere, vinciamo perchè abbiamo giocatori forti, ma ce li hanno anche le altre squadre e soffriamo“.

Sulle inseguitrici: “Le squadre forti stanno arrivando, sono lì. Noi stiamo facendo un percorso eccezionale. L’Inter, la Juve e il Napoli sono le squadre più attrezzate. Inter e Juventus non possono non essere considerate le favorite, così come il Napoli. Non dobbiamo pensare a questo, continuare a lavorare così e continuare a crescere“.

Per vedere le pagelle e la cronaca della partita clicca qui.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here