Barcellona-Juventus 0-3 | Highlights | Tabellino | Precedenti e curiosità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:20
1

Serata storica per i bianconeri, prima squadra italiana a segnare tre gol al Barcellona. Venti minuti da urlo (gol di Ronaldo su rigore e McKennie), ad inizio ripresa ancora un penalty di CR7 che stravince il duello con Messi. E’ primo posto nel girone G

Una serata storica per la Juventus, che strappa il primo posto nel girone G al Barcellona! Prestazione perfetta al “Camp Nou” condita dal risultato che la squadra di Pirlo cercava: 0-3 il finale a Barcellona e primo posto strappato in modo strameritato. Nei primi 20 minuti la Juve segna due volte con Ronaldo, che si procura e realizza un rigore, e poi con McKennie in sforbiciata volante su assist di Cuadrado. Ad inizio ripresa Barcellona ancora in confusione, soprattutto in difesa. Messi ingabbiato. Ronaldo, invece, realizza un altro rigore e stravince il duello personale con la Pulce. Nel finale un possibile rigore per il Barcellona, non assegnato per un precedente fuorigioco di Griezmann, e il gol dello 0-4 annullato a Bonucci, in outside su assist nell’area piccola di Ronaldo. La Juve si qualifica al primo posto in virtù di un gol segnato in più negli scontri diretti rispetto al Barcellona (0-2 a Torino, 0-3 a Barcellona).

CLASSIFICA FINALE GIRONE G

Juventus 15
Barcellona 15
Dynamo Kiev 4
Ferencvaros 1

Tabellino: Ronaldo-McKennie-Ronaldo, spettacolo al “Camp Nou”

BARCELLONA-JUVENTUS 0-3

MARCATORI: 13′ rig. Ronaldo, 20′ McKennie, 52′ rig. Ronaldo

BARCELLONA (4-2-3-1): Ter Stegen 6; Dest 5.5, Araujo 4.5, Lenglet (54′ Umtiti 5), Jordi Alba 5.5 (54′ Firpo 5); De Jong 5.5, Pjanic 5; Trincao 5 (45′ Braithwaite 5.5), Messi 6, Pedri 5.5; Griezmann 5. All. Koeman 5. A disp. Neto, Inaki Pena, Busquets, Alena, Puig, Coutinho, Matheus, Mingueza, De La Fuente.

JUVENTUS (3-4-1-2) Buffon 7; Danilo 6.5, De Ligt 6.5, Bonucci 6.5; Cuadrado 7.5, Arthur 6.5 (70′ Bentancur sv), McKennie 7, Alex Sandro 6.5; Ramsey 6.5 (70′ Rabiot sv); Morata 7, Ronaldo 7.5. All. Pirlo 7. A disp. Szczesny, Pinsoglio, Dragusin, Frabotta, Bernardeschi, Portanova, Kulusevski, Chiesa, Dybala, Da Graca.

ARBITRO: Stieler (GER) 5.5

AMMONITI: Lenglet, Ramsey, Jordi Alba, Umtiti, Danilo, Firpo

ORE 21 – Partiti al “Camp Nou”. Si sfidano Messi e Ronaldo, si gioca per il primo posto nel girone. Tantissima carne al fuoco. Primo pallone toccato dal Barcellona.

MINUTO 7 – Sei minuti di studio e tatticismi. Il primo tiro in porta arriva al 7′ ed è firmato da Cristiano Ronaldo, di punta, su assist dentro l’area di McKennie. Conclusione centrale. Un minuto dopo sempre Ronaldo serve Danilo per un gran bolide col destro.

MINUTO 13 – Rigore (dubbio) su Ronaldo, che viene ostacolato corpo a corpo da Araujo in area spagnola. Le gambe però si intralciano e per l’arbitro non ci sono dubbi. E’ proprio Cr7 a segnare dal dischetto. 0-1 Juventus.

MINUTO 20 – Azione straordinaria della Juve, che raddoppia sull’asse Morata-McKennie. Uno due tra l’americano e Cuadrado, ennesimo assist del colombiano e sforbiciata vincente in mezzo all’area di McKennie. 0-2 Juve! Difesa del Barcellona in confusione: voragini centrali.

MINUTO 23 – Messi prova a rispondere con una conclusione mancina: Buffon allunga in corner.

MINUTO 24 – Proteste della Juve per un possibile fallo di mano di Pjanic su un tiro al volo di Morata. Il VAR non interviene ma rimangono molto dubbi.

Cronaca live: Barcellona in confusione

MINUTO 34 – Araujo chiude in modo impeccabile, da ultimo uomo, un dialogo Morata-Ronaldo sulla trequarti. CR7 sarebbe scappato in porta. Difesa del Barcellona ancora in confusione.

MINUTO 36 – Buffon in due tempi su Messi! Cross di Jordi Alba e tiro della Pulce che passa tra le gambe di De Ligt mettendo per un momento in difficoltà Buffon.

MINUTO 37 – Possesso palla: 57% Juve, 43% Barcellona. Numeri che dicono molto, fin qui.

MINUTO 41 – De Ligt soffoca un tiro di Messi dopo una serpentina della Pulce. Grande intervento difensivo.

MINUTO 46 – Cross di Jordi Alba per Messi che disturbato da McKennie calcia debolmente verso Buffon. Proteste del Barcellona su questo contatto, ma la sala Var conferma: non è rigore.

FINE PRIMO TEMPO – Una Juve fantastica conduce 0-2 al “Camp Nou”. Bianconeri veloci, padroni del centrocampo e sempre molto pericolosi. Barcellona messo palesemente male in campo, soprattutto in difesa.

ORE 22.04 – Comincia la ripresa. Barcellona subito aggressivo con un mancino da fuori di Messi. Buffon c’è sulla conclusione centrale.

MINUTO 48Altro rigore per la Juve! Ramsey va al tiro, spedito in corner con un intervento pazzesco da Ter Stegen, ma poco prima un rimpallo finisce sulla mano di Lenglet. L’arbitro, che inizialmente era parso titubante, richiamato dal Var non ha dubbi. Cristiano Ronaldo realizza col destro spiazzando il portiere. 0-3 Juve! I bianconeri protestano per il mancato giallo a Lenglet, che era già ammonito.

MINUTO 57 – Dopo i cambi del Barcellona (escono gli ammoniti Lenglet e Jordi Alba, subentrano Firpo e Umtiti) Griezmann colpisce di testa la traversa su punizione calciata da Messi.

Cronaca live: Juve al primo posto, eterno Buffon

MINUTO 61 – Ricordiamo che in questo momento la Juventus è prima nel girone: 15 punti, adesso, tra bianconeri e spagnoli, ma considerato lo 0-2 del Barca dell’andata pesa il gol in più realizzato negli scontri diretti dalla squadra di Pirlo.

MINUTO 64 – Il 42enne Buffon dice di no a Messi! Rasoiata della Pulce dal limite dell’area e parata in tuffo dell’eterno portiere bianconero.

MINUTO 67 – Pessima conclusione da ottima posizione di Griezmann: collo pieno da dimenticare dal vertice basso dell’area di rigore, solissimo davanti a Buffon. Poco dopo un destro vicino al palo di Braithwaite.

MINUTO 70 – Sostituzioni Juve: fuori Arthur per Bentancur e Rabiot per Ramsey.

MINUTO 73 – La Juve ora rischia sulla costante pressione del Barcellona: quello che sarebbe stato un sicuro rigore per gli spagnoli (falloso l’intervento di De Ligt su Griezmann) diventa fortunatamente un fuorigioco. Griezmann, servito da Messi, si trovava infatti dietro la linea dei difensori.

MINUTO 75 – Annullato lo 0-4 alla Juve! Sugli sviluppi di un corner un rimpallo nell’area piccola favorisce Bonucci, servito da Ronaldo sottoporta. Il difensore si trovava però davanti a tutti.

MINUTO 85 – Tiro di Messi: mancino da fuori che termina di mezzo metro largo sul secondo palo.

MINUTO 90 – Ancora Messi, ancora Buffon. La Juve non crolla!

MINUTO 94 – Finisce qui. Serata da spedire nel libro dei ricordi per i tifosi bianconeri. Juventus praticamente perfetta.

Barcellona-Juventus 0-3: formazioni ufficiali, titolari Buffon, Arthur e Morata

Koeman sceglie Griezmann (e non Coutinho), supportato da Trincao, Pedri e Messi. In mezzo c’è De Jong insieme all’ex Pjanic. Pirlo risponde con il 4-4-2: davanti Morata e Ronaldo, in mezzo non c’è Kulusevski ma Arthur con Ramsey, Cuadrado e McKennie. De Ligt affianca Bonucci in difesa, Buffon titolare tra i pali.

Barcellona-Juventus: i precedenti

Il Barcellona è in vantaggio nei 12 confronti diretti con i bianconeri, con cinque vittorie, quattro pareggi, tre sconfitte, 15 gol segnati e 10 subiti. Alla seconda giornata del girone G il Barcellona ha centrato la prima vittoria in casa della Juventus al sesto tentativo. Dopo la rete di Ousmane Dembélé al 14′ e l’espulsione di Merih Demiral, ha suggellato il risultato dal dischetto con Lionel Messi (90’+1).

Tra i tanti precedenti spicca quello del 2002/2003 (quarti di finale): dopo un 1-1 a Torino, la Juventus vinse 2-1 a Barcellona ai supplementari grazie a una rete del subentrato Marcelo Zalayeta su cross di Birindelli. Riguarda qui sotto il gol.

Barcellona-Juventus: curiosità

Il Barcellona potrebbe vincere il girone con 6 successi su 6 per la seconda volta nella sua storia. L’allenatore dei blaugrana Koeman, che ha preso il posto di Setién ad agosto, ha lasciato un segno indelebile nella storia della Coppa dei Campioni: è stato proprio lui a segnare il gol decisivo nel 1992 nella finale Barcellona-Sampdoria.

Qui Juve: i bianconeri nella loro storia sono arrivati 13 volte al 1° posto dei gironi eliminatori, comprese le ultime due stagioni calcistiche (ricordiamo però la recente eliminazione agli ottavi contro il Lione con Sarri in panchina). Cristiano Ronaldo ha segnato anche contro il Ferencváros alla quarta giornata ed è andato in gol per la 16ª edizione consecutiva di UEFA Champions League, eguagliando Messi e Karim Benzema. Contro il Barcellona Ronaldo ha giocato 33 partite e ha realizzato 18 gol.

Miralem Pjanić, attualmente al Barcellona, ha cambiato maglia dopo aver collezionato 178 presenze e 22 gol con la Juventus. Il centrocampista ha vinto quattro scudetti e due Coppe Italia (2017 e 2018) a Torino, mentre dal 2011 al 2016 aveva vestito la maglia della Roma. De Ligt, invece, ritroverà come avversario l’ex compagno di squadra nell’Ajax Frankie De Jong.

Le statistiche dicono anche che la Juventus, nonostante il ko con il Barcellona del 28 ottobre, ha vinto cinque delle ultime otto partite contro squadre spagnole in casa e fuori casa.

Barcellona-Juventus: i convocati bianconeri

Portieri: Szczesny, Pinsoglio, Buffon

Difensori: De Ligt, Alex Sandro, Danilo, Cuadrado, Bonucci, Dragusin, Frabotta

Centrocampisti: Arthur, Ramsey, McKennie, Chiesa, Rabiot, Bentancur, Bernardeschi, Portanova, Kulusevski

Attaccanti: Ronaldo, Morata, Dybala, Da Graca.

Leggi anche > Barcellona-Juve | Conferenza stampa live | Pirlo: “Noi a viso aperto”
Leggi anche > Barcellona-Juventus | Koeman tuona | “Il nostro obiettivo è vincere”

Barcellona-Juventus: la classifica del girone G

Barcellona 15
Juventus 12
Dynamo Kiev 1
Ferencvaros 1

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here