Totò Schillaci gli anni della Juve | Ecco cosa decise di fare la società

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:40
0
Totò Schiullaci gli anni alla Juve - SportMeteoweek
Totò Schiullaci gli anni alla Juve – SportMeteoweek

La carriera di Totò Schillaci è stata segnata da grandi successi in due delle squadre che da sempre fanno parlare di sé nel mondo del calcio italiano: ovvero la Juventus e l’Inter. Particolarmente importanti sono stati gli anni che Schillaci ha trascorso alla Juventus, dove è arrivato da Palermo all’età di 25 anni.

Totò Schillaci, comunque sia, ha dovuto affrontare diversi momenti difficili che riguardavano anche il rapporto che questo aveva con i fan. Non a caso, negli anni di presenza alla Juventus, la società decise di far qualcosa per l’attaccante al fine di poter migliore l’approccio ai fan e anche alla stampa attraverso delle lezioni.

Totò Schiullaci gli anni alla Juve - SportMeteoweek
Totò Schiullaci gli anni alla Juve – SportMeteoweek

Dunque, non resta che scoprire cosa la Juventus decide di fare per il suo attaccante durante i tre anni di permanenza nella squadra.

Totò Schillaci alla Juventus

Nel corso della sia carriera Totò Schillaci non ha mai fatto mistero delle sue modeste origini e di come, negli anni di giovinezza, sia sempre stato impegnato in vari lavori che gli hanno permesso poi di poter continuare a rincorrere il proprio sogno di giocare in Serie A.

Non a caso, ecco che Totò Schillaci arriva alla Juventus quando aveva già compiuto 25 anni, dovendo non solo mettersi in gioco come calciatore, ma anche dove provvedere alla sua formazione scolastica e per certi versi tornare anche a studiare.

Totò Schiullaci gli anni alla Juve - SportMeteoweek
Totò Schiullaci gli anni alla Juve – SportMeteoweek

Le lezioni di ‘italiano’ per Schillaci

Ebbene sì, in occasione di una lunga intervista rilasciata in passato a La Repubblica Totò Schillaci fece un’ammissione affermando come, per certi versi, un po’ tutti i giocatori siano un po’ ignoranti. Il perché? Proprio durante gli anni trascorsi alla Juventus fu costretto a studiare italiano per migliorare anche la sua istruzione, motivo per cui la società così decide di prendersi cura del giocatore a 360 gradi e quindi da un punto di vista didattico e calcistico.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Salvatore Schillaci (@totogoal90)

Leggi anche : Valentino Rossi il porta fortuna sempre con se in gara 

Non a caso, ecco che in occasione dell’intervista rilasciata a La Repubblica Totò Schillaci ha fatto anche la seguente dichiarazione: “La gente pensa che esista solo il campo. Invece per resistere nel calcio bisogna accettare altre cose. Io le ho accettate. Se vuoi essere un personaggio, devi stare al gioco. La sincerità è un bene a cui si rinuncia. Perciò esiste il calciatorese, quella lingua in cui si parla e non si dice niente”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here