Ajax Atalanta, ten Hag tira le orecchie ai suoi: “Puniti dall’incapacità di concludere”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:03

A margine della partita di Champions League Ajax Atalanta, il tecnico olandese ten Hag dà la colpa al reparto offensivo per l’eliminazione dalla competizione e si tuffa subito nella prossima partita del campionato olandese.

Erik ten Han, allenatore dell'Ajax (Foto di Julian Finney/Getty Images)
Erik ten Hag, allenatore dell’Ajax (Foto di Julian Finney/Getty Images)

Il tecnico dell’Ajax non nasconde che l’Atalanta si è presentata in campo con delle tattiche che lo hanno colto di sorpresa. ten Hag spiega: “Mi aspettavo una gara più offensiva da parte loro. Era molto difficile, i nostri attaccanti sono rimasti molto isolati. Non abbiamo una rosa molto ampia. Nell’anno in cui abbiamo vinto tanto avevamo a disposizione tanti giocatori, quest’anno non è stato così. Probabilmente il cartellino rosso ha cambiato tutto“.


Leggi anche:


Poi l’affondo sul suo attacco: “Abbiamo sempre cercato di segnare, ma non ci siamo riusciti. Anche contro il Liverpool. In tutto il girone abbiamo avuto possibilità di far gol, come oggi. La prima occasione è arrivata tardi, ma dovevamo segnare. Alla fine questo ci ha fatto portato alla sconfitta. Non ha a che fare soltanto con stasera, sabato ci aspetta lo Zwolle, non possiamo fermarci“.