Alaba alla Juve a parametro zero? Rummenigge: “Normale che lo cerchino”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:53
0

Juve-Alaba si può, contratto in scadenza per l’austriaco il 30 giugno 2021: sulla possibile operazione di mercato interviene l’ad del Bayern Rummenigge

Il gioeillino David Alaba, calciatore austriaco nato a Vienna nel 1992, è un sogno di diversi grandi club europei come Psg e Chelsea, ma tra questi c’è anche la Juve. La possibilità di ingaggiare il talentuoso calciatore del Bayern Monaco a parametro zero fa gola ai bianconeri. Il suo contratto, infatti, va in scadenza il 30 giugno 2021.

L’amministratore delegato del Bayern Karl-Heinz Rummenigge ha parlato a Tuttosport confermando che tra le società piombate su Alaba c’è la Juve:Ogni squadra pensa giustamente a rinforzarsi. È normale che i top club europei pensino ad Alaba. Adesso tocca a lui prendere una decisione sul futuro: magari cambierà squadra. O magari ci ripensa e decide di restare al Bayern Monaco”.

Leggi anche > Juve, Buffon sembra un 20enne. Contro il Genoa torna Dybala

Chi è David Alaba: difensore e centrocampista

Difensore, terzino sinistro per Van Gaal, centrale per Guardiola con la possibilità di esprimersi anche a centrocampo. Sono queste le caratteristiche che fanno dell’austriaco un giocatore molto interessante. Alaba col Bayern Monaco ha vinto semplicemente tutto ed è per questo che punta ad un contratto a doppia cifra. Le cifre per un possibile rinnovo coi tedeschi (che pare non arriverà) si aggirano attorno ai 15 milioni di euro annui. Lecito pensare in casa Juve “…certo, se danno 15 netti ad Alaba, poi chi li sente Morata, Dybala, De Ligt etc…”. Per questo il ds Paratici sta cercando di trattare.

Alaba ha scelto l’Austria, ma ha madre filippina e papà nigeriano

Alaba (madre infermiera filippina, padre ex rapper e dj nigeriano) è cresciuto nell’SV Aspern, poi a 10 anni è stato inserito nelle giovanili dell’Austria Vienna dove debutta in prima squadra. L’esordio di David Alaba nel Bayern Monaco II é datato 16 agosto 2009, ed é già record con soli 17 anni, nel match interno con la Dynamo Dresda finito 0-0. Nel 2010-2011 fa ancora parte del Bayern, ma nelle riserve, prima del prestito all’Hoffenheim, dove invece diventa titolare fisso. Infine, il ritorno in pianta stabile nel Bayern, dove Van Gaal sceglie per lui il ruolo di terzino sinistro. E ci azzecca in pieno.

Curiosa la scelta della nazionale. Tra Nigeria, Filippine e Austria Alaba ha scelto proprio quest’ultima e con ottimi risultati: esordio a 17 anni e 112 giorni, ad oggi 14 gol in 73 presenze dal 2009.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here