Juve, Buffon sembra un 20enne. Contro il Genoa torna Dybala

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:45
0

Buffon e la Juve, una storia infinita. La serata di Barcellona dice chiaramente che il portiere bianconero (43 anni il 28 gennaio 2021) è ancora una garanzia. Domenica il Genoa: Morata ancora squalificato, altro esame per Dybala

Barcellona-Juve consegna alla Juve di Pirlo tante certezze, ma una su tutti: in porta l’eterno Gianluigi Buffon è ancora un pilastro imprescindibile. Il numero uno (o meglio, 77) compirà 43 anni il prossimo 28 gennaio 2021 e dopo sette parate contro i catalani, molte delle quali per respingere i tentativi del fenomeno Messi, sogna di battere il record dell’anzianità in Champions League. Quest’ultimo appartiene all’ex Lazio Ballotta, in campo a 43 anni e 252 giorni.

La Juventus sul sito ufficiale ha aggiornato i numeri di Buffon: “La sua uscita contro il Barcellona è stata la sua 17esima stagione diversa in UEFA Champions League, e solo tre giocatori hanno giocato in più (20 Casillas, 19 Giggs, 18 Cristiano Ronaldo). Lo shot-stopper è ora il giocatore più anziano a giocare una partita di Champions League contro il Barcellona (42 anni, 314 giorni), superando Edwin van der Sar”.

Leggi anche > Barcellona-Juve 0-3 | Buffon: “Ricordo ancora Madrid, nulla è per caso…”

Buffon sembra un 20enne ed è ancora una certezza. Come lui stesso ha dichiarato nel post-partita di Barcellona, forse, “nulla avviene per caso”. L’ultima sua presenza in Champions risale infatti all’11 aprile 2018 e alla clamorosa beffa di Madrid: 0-3 per la Juventus in casa del Real e poi rigore – molto più che dubbio – trasformato da Ronaldo al 98′ che segnando il definitivo 1-3 portò alle semifinali gli spagnoli e non la squadra di Allegri. E’ una storia che tutti ricordiamo: “Un arbitro che fischia quel rigore ha un bidone dell’immondizia al posto del cuore“, disse Buffon suscitando in tutto il mondo calcistico ogni tipo di reazione.

Genoa-Juventus: in porta Szczesny, in attacco Dybala, McKennie ancora titolare?

In ogni caso mister Pirlo continuerà ad ottimizzare le presenze di Buffon regalandogli serate di gloria come quelle di Barcellona. In quest’ottica le chiavi della porta nella trasferta di Genova torneranno in mano a Szczesny. Grande curiosità per le scelte di Pirlo, ma c’è l’impressione che l’assetto trovato al Camp Nou potrebbe essere ripetuto. McKennie, eroe di Champions, dovrebbe essere confermato titolare: con il gol in sforbiciata realizzato su uno dei campi più affascinanti del mondo si è fatto amare dai tifosi, che già lo avevano apprezzato per aver segnato al Torino. Il trend psicologico dello statunitense è verso l’alto e Pirlo sembra avergli trovato la giusta collocazione in campo permettendogli di sfruttare spazi creati da Ronaldo o Morata.

McKennie favorito per scendere in campo dal 1′ assieme a Rabiot, mentre il ballottaggio dovrebbe riguardare Bentancur e Arthur con il primo favorito. Confermatissimo Cuadrado. In attacco, dopo i 10 minuti finali giocati al Camp Nou, tornerà nuovamente Dybala al posto dello squalificato Morata. Ultima chiamata per l’argentino, sempre più protagonista di un possibile scambio di mercato con Pogba andando a vestire la maglia del Manchester United. Sugli esterni, dovrebbe riposare Ramsey in favore di Chiesa.

Probabili formazioni Genoa-Juventus (domenica ore 18)

Genoa (3-5-2): Paleari; Goldaniga, Bani, Zapata; Ghiglione, Sturaro, Badelj, Lerager, Pellegrini; Scamacca, Pandev.
Indisponibili: Perin, Biraschi, Zappacosta, Criscito, Cassata, Parigini, Melegoni.

Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Cuadrado, Bentancur, Rabiot, Chiesa; Dybala, Ronaldo.
Squalificati: Morata
Indisponibili: Chiellini, Buffon, Demiral.

Leggi anche > Genoa, Criscito e Perin scaldano i motori in vista della Juventus

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here