Bologna, Saputo: “Puntiamo sui giovani. Pronto ad investire, ho un obiettivo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:12
0

Joey Saputo, presidente del Barcellona, vuole portare il club felsineo in alto. Nonostante sia lontano, segue con passione le sorti della sua squadra. Gli obiettivi sono di alto livello. L’imprenditore canadese ne ha parlato in una lunga ed interessante intervista.

saputo
(Photo by Minas Panagiotakis/Getty Images)

Joey Saputo ha grandi progetti per il suo Bologna. Il presidente dei felsinei non sbarca in Emilia Romagna, a causa dei numerosi problemi dettati dall’emergenza Covid-19, ormai da febbraio. Eppure, l’imprenditore, a distanza, a continua a seguire con passione le sorti dei rossoblù, che in questa stagione stanno provando a fare qualcosa di più rispetto alle scorse annate. Dodici punti in dieci giornate. Una media che, con un balzo, potrebbe permettergli di puntare alla zona Europa. Per sognare in grande il numero uno degli emiliani è pronto a continuare ad investire, da ogni punto di vista.

Il momento del Bologna

Joey Saputo, dopo un lungo silenzio, è tornato a parlare nel corso di una lunga ed interessante intervista rilasciata in video-conferenza da Montreal a Sky Sport. Tanti i temi trattati. Innanzitutto i risultati del Bologna. Essi, soprattutto nelle ultime giornate, hanno avuto dei miglioramenti. Il presidente dei felsinei vuole tuttavia ancora di più. “Credo che potevamo essere in una situazione un pochino migliore rispetto a come siamo adesso“, ha detto. Egli stesso rimpiange di non potere essere vicino alla squadra per sostenerla. “Per me è molto difficile guardare la partita in tv, sia quelle del Montreal che del Bologna, perché soffro sempre tanto“.

Parole di elogio, inoltre, per l’allenatore. “Mihajlovic ha un modulo di giocare ed è quello che vuole imprimere ai nostri giocatori. Io sono contentissimo di lui e del gruppo tecnico che abbiamo perché con il modulo con cui Sinisa vuole giocare la squadra ne beneficerà“. Per questo cercherà, nei limiti del possibile, di accontentarlo in vista del mercato di gennaio. Sinisa Mihajlovic, nel dettaglio, ha più volte chiesto un difensore e un attaccante. “Non mi sembra che l’allenatore e il direttore sportivo siano su due linee diverse, ma capisco anche che la pressione sull’allenatore è settimanale e chi si occupa di mercato ha bisogno di lavorare più sul lungo periodo. Quindi, anche se il modo di comunicare è diverso, facciamo parte della stessa organizzazione. La parte amministrativa e la parte tecnica sono totalmente allineate“, ha proseguito Saputo.

mihajlovic
(Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

Gli obiettivi di Joey Saputo

Il presidente Joey Saputo ha chiari quali sono gli obiettivi stagionali. “Abbiamo sempre detto che l’obiettivo quest’anno per il Bologna è finire con almeno 52 punti e nella parte sinistra della classifica. Sono un po’ deluso dalle opportunità che abbiamo mancato, ma credo che è una squadra giovane che crescerà nella seconda parte della stagione e potremo arrivare al nostro obiettivo“.

LEGGI ANCHE: Bologna-Roma | Iniziativa benefica | Peluches sugli spalti

E spera ancora di agguantare, un giorno, la qualificazione in una competizione europea: “Nel luglio 2019 – racconta – abbiamo pianificato la stagione che stava per cominciare, la 2019-20, e in quel momento abbiamo scoperto le condizioni di salute di Sinisa. Quando tutto sembrava risolto, nel dicembre 2019 è arrivato il Covid e quindi non siamo riusciti a rendere totalmente esecutivo il nostro piano. In ogni caso, non abbiamo modificato ciò che era nei nostri programmi per quanto riguarda gli investimenti che avevamo ipotizzato. Abbiamo un progetto e continuiamo a lavorare seguendo il nostro piano di investimenti per il Bologna“. Neanche il Covid-19 riuscirà a fermare i rossoblù: “Non credo che il Covid abbia arrestato il nostro processo di crescita, forse lo ha rallentato un po’, ma non ha fermato quello che vogliamo fare e continueremo a farlo, a prescindere dai mancati ricavi del club in questa situazione“.

Nella prossima finestra di mercato, tuttavia, non potranno esserci grandi spese. “So che questo è qualcosa che i nostri fans non vorrebbero sentire, ma non abbiamo stanziato più denaro per la finestra di mercato di gennaio. Tuttavia, ci sono opportunità per noi di fare spazio nel nostro budget corrente e se dovesse presentarsi la possibilità di prendere un giocatore che pensiamo possa fare la differenza, all’interno del budget prefissato, lo prenderemo seriamente in considerazione. Abbiamo dato mandato al nostro direttore sportivo di vagliare le opportunità e se tutto andrà per il verso giusto qualcosa faremo“.

LEGGI ANCHE: Bologna, due casi di Covid-19 nello staff | Squadra prosegue allenamenti

Il progetto è in gran parte focalizzato sui giovani già in rosa. “Crediamo nello scoprire e nel far crescere i giocatori per far crescere la squadra – ha affermato Saputo -, ma capiamo che ci sono momenti nei quali dobbiamo vendere alcuni di loro per portare del capitale da reinvestire per rinforzare la rosa. È comunque questa la direzione nella quale vogliamo andare. I giovani che abbiamo sono il cuore, il nucleo del Bologna verso il futuro. Al momento siamo molto tranquilli per le scelte fatte“.

Lo Stadio

Un altro dei progetti a lungo termine che coinvolge maggiormente Joey Saputo è quello relativo allo Stadio.Il nuovo impianto fa parte della nuova visione di Bologna e su chi dobbiamo essere in futuro. Per quanto riguarda la ristrutturazione dello stadio, siamo in linea con i tempi previsti. Ora dobbiamo trovare il luogo giusto dove poter giocare durante i lavori e una volta definito, credo manchi poco, pensiamo che i lavori possano cominciare nel 2022. Intanto voglio fare un grosso ringraziamento al Comune di Bologna e al sindaco per il supporto continuativo al progetto“, ha concluso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here