Marta Bassino ci prova: “Mi piace essere vista come la favorita”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:01
0

La sciatrice di Borgo San Dalmazzo si prepara nel migliore dei modi alle gare in programma a Courchevel. E sulla coppa del mondo, Marta Bassino non si monta la testa: “Non ci penso, preferisco pensare a ogni singola gara”.

marta bassino sport meteoweek
Il sorriso contagioso di Marta Bassino – meteoweek.com (Photo by Alexis Boichard/Agence Zoom/Getty Images)

Marta Bassino non rappresenta più il nuovo che avanza nello sci alpino italiano e internazionale. La sciatrice nativa di Borgo San Dalmazzo è ormai una certezza, una atleta di punta, tanto che nel weekend indosserà il primo pettorale rosso in carriera. E lo esibirà nel doppio slalom gigante di Courchevel, dato che guida la classifica di specialità. Ma Marta fa capire di apprezzare gli stimoli e la pressione derivanti: “La pressione mi piace, mi piace arrivare in pista e pensare che posso essere la favorita. Ci alleniamo per questo, per provare a essere le più forti, la competizione mi stimola“.

Non mancano le rivali per una Marta Bassino che è comunque molto carica alla vigilia di questo doppio appuntamento. La azzurra, però, al momento non vuole montarsi la testa e lasciarsi prendere da pensieri di Coppa del Mondo. Almeno per ora non è questo il suo obiettivo: “Sono sincera, alla Coppa non penso. Per carattere, sono abituata a vivere alla giornata, a cercare di dare il meglio gara dopo gara. Guardare oltre l’orizzonte può essere pericoloso, perché a inseguire l’obiettivo più grande finisci per inciampare sul primo scalino. Per la Coppa di specialità il discorso cambia, soprattutto se dovessi tenere una buona condizione a lungo“.

Marta Bassino danza tra le porte – meteoweek.com (Photo by Millo Moravski/Agence Zoom/Getty Images)

E poi Marta fa parte di una squadra fortissima, in particolare per la presenza di due big come Federica Brignone e Sofia Goggia. Lei stessa se ne rende conto e ne coglie solo benefici: “Avere compagne fortissime è molto stimolante, perché ti spingono ad andare oltre i tuoi limiti soprattutto in allenamento, tenendoti sempre sulla corda“. Ma quali sono le sue rivali? Ce lo spiega molto schiettamente: “La Vlhova nelle ultime gare ha preso gli occhi, sembrava imbattibile, e poi c’è Fede. Sarà una bella sfida, aspetto la ricognizione per capire com’è il fondo, danno neve in arrivo ma secondo me l’unica incognita potrà essere la visibilità. E comunque i campioni passare oltre ogni difficoltà“.

Leggi anche -> 

Leggi anche -> 

Tra le altre cose, il prossimo anno sarà anche quello in cui si disputeranno i mondiali in quel di Cortina d’Ampezzo. Un obiettivo che Marta Bassino si è decisamente posta, dato che lo slalom gigante (e magari anche il Super-G) possono essere due gare da mettere nel mirino. “Saranno un obiettivo importante, ma non possono diventare un’ossessione. Il modo migliore per preparare un evento del genere è cercare il risultato in ogni gara, senza calare di concentrazione, altrimenti lasci per strada occasioni e convinzione“. Chissà, intanto, se Marta chiuderà l’anno con quel pettorale rosso che oggi esibirà per la prima volta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here