Sassuolo-Benevento | Inzaghi: “Meritavamo la vittoria, soddisfatto della prestazione”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:59
0

Benevento beffato in casa del Sassuolo nell’anticipo dell’11a giornata di Serie A. I sanniti sono stati battuti a causa di un calcio di rigore. Nella ripresa erano anche in superiorità numerica, ma non sono riusciti ad agguantare il pari. Il tecnico giallorosso Pippo Inzaghi ne ha parlato in conferenza stampa.

inzaghi
(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Brutta sconfitta per il Benevento al Mapei Stadium. I sanniti, impegnati nell’anticipo della undicesima giornata di Serie A contro il Sassuolo, hanno avuto una grande quantità di occasioni per segnare. Nessuna, tuttavia, si è concretizzata. Neanche nella ripresa, quando erano in superiorità numerica in virtù dell’espulsione di Lukas Haraslin per una dura entrata su Gaetano Letizia. A decidere la gara è stato un calcio di rigore realizzato all’8′ da Domenico Berardi a seguito di un tocco di braccio involontario in area.

LEGGI ANCHE: Sassuolo-Benevento 1-0 | Cronaca | Tabellino | Classifica | Highlights

Il tecnico giallorosso Pippo Inzaghi, intervenuto in conferenza stampa al termine del match, non nasconde il velo di amarezza. “Sono comunque soddisfatto della prestazione della mia squadra, abbiamo dato tutto quello che potevamo e perso immeritatamente. Ci hanno punito sull’unico cross che ci hanno fatto e ci dispiace, ma è stato un ottimo Benevento. 30 tentativi, 10 tiri in porta, una traversa, due miracoli del portiere: cosa vuoi dire a questi ragazzi? Anche in undici contro undici, contro un avversario fortissimo, avevamo tenuto bene il campo. La squadra ha dato tutto, non posso chiedere di più. Non sempre i portieri avversari faranno 6-7 miracoli, forse è mancata un po’ di cattiveria. Non concedere nulla al Sassuolo, secondo in classifica e ben rodato da anni, è una grossa soddisfazione che aumenta il rammarico. Ma la settimana prossima avremo subito la possibilità di riscattarci“.

LEGGI ANCHE: Sassuolo-Benevento | De Zerbi: “Noi ambiziosi, stiamo crescendo. Niente pressioni”

E sugli obiettivi che ha il Benevento in questo campionato: “Batto – continua Inzaghi su un concetto: undici contro undici non abbiamo mai sofferto, a cospetto di un avversario che forse si nasconde ma ambisce all’Europa. Non dimenticatevi che siamo una neopromossa, venuta su questo campo a fare 30 tiri in porta contro una squadra che si è difesa bene e con un portiere che ha parato tutto. Se curiamo solo la fase difensiva retrocediamo, oggi ero convinto di portare a casa il risultato. Non si è vista nessuna differenza contro gente del calibro di Ferrari, Locatelli e Berardi che gioca in Nazionale. Meritavamo di vincere, abbiamo addirittura perso. Ma va bene così, voltiamo pagina e prepariamo la prossima“.

LEGGI ANCHE: Sassuolo-Benevento | Consigli: “Prestazione non buona, ma si vince anche così”

Infine, il tecnico dei sanniti si è espresso su presunti errori arbitrali: “Dabo mi ha detto che c’era un rigore netto, rivedo le immagini ora insieme a voi e preferisco non commentare. C’è il VAR, a me tocca parlare di aspetti tecnici. E vado a casa rammaricato, ma molto soddisfatto“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here