Bologna-Roma | I convocati da Mihajlovic

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:56
0

Alla vigilia del match interno con la Roma, parla Sinisa Mihajlovic e risponde alle domande in conferenza stampa col suo consueto piglio schietto e pungente. Mai banale ed estremamente onesto intellettualmente, il serbo regala anche qualche momento di ironia ai giornalisti. Ecco anche i convocati per la gara.

Sinisa Mihajlovic (credits: Marco Rosi – Fotonotiza – Getty Images)

I CONVOCATI (fonte ufficiale Twitter della società)

 

LA CONFERENZA STAMPA

Sull’impiego del giovane Vignato: “Vignato sta bene, può giocare, del resto…questi siamo. Se non lo facessi giocare, dovrei attingere alla Primavera, per cui domani sarà titolare, visto che Sansone è ancora out, così come Skov Olsen, che si è fatto male di nuovo in allenamento stamani: forse si è stirato, non lo so ancora. Anche per quando riguarda Dijks…ha bisogno di tempo, sta recuperando bene, ma è presto per fare previsioni.”.

LEGGI ANCHE -> Bologna, Vignato rivela: A 16 anni Totti mi disse una cosa

Arriva poi puntuale la domanda sul modulo e sull’ultima prestazione contro l’Inter, alla quale il serbo reagisce come sempre in maniera puntuta e sarcastica: “Mi aspettavo questa domanda…ma cosa credete voi…facile parlare dopo…ho spiegato le motivazioni di come abbiamo giocato contro l’Inter. Non potevo lasciare 50 metri di spazio a Martinez e Lukaku con due soli difensori. Me ne serviva un terzo. Poi, se abbiamo perso, è stata colpa mia, il messaggio è passato male. Non volevo difendermi a San Siro. Forse i miei hanno capito che avremmo dovuto avere un atteggiamento remissivo, ma non era così. Evidentemente mi sono spiegato male, è colpa mia, lo ripeto”

Sulla scelta del portiere, sbotta “Ho scelto chi giocherà in porta, certo, ma non ve lo dico, che volete sapere tutta la formazione? Secondo voi Fonseca ve la dice?”

Sulla situazione pandemica afferma come non cambi nulla con il Covid: “seguiamo i protocolli come tutti. Speriamo di non aver casi di contagio, ma può accadere anche a noi, sono poco fiducioso”.

Ironico in merito alla domanda su come si fermi Dzeko, dopo che la scorsa settimana ha dovuto preoccuparsi dei bomber interisti, non risparmia la sua autocritica ironica: “Se lo fermiamo come abbiamo fermato Lukaku…è un problema, significa che non lo fermiamo. Speriamo – scherza – che ancora non sia al meglio dopo la convalescenza da Covid”.

Le dispiace che Ibanez abbia deciso di andare alla Roma?Dispiace, ma onestamente lo capisco. Fare il titolare nella Roma è, con tutto il rispetto per Bologna, più allettante che farlo qui. E’ comunque segno che avevamo visto bene, seguendolo. E’ un prospetto interessante e gli auguro il meglio”.

Ecco la conferenza stampa – Fonte sito ufficiale Bologna FC 1909

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here