Pisa-Pordenone 1-0 | Tabellino | Highlights | Classifica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:46
0

All’Arena Garibaldi – Stadio Romeo Anconetani: fa festa il Pisa: Pordenone battuto 1-0 grazie al gol di Palombi a inizio ripresa. Brutta prestazione dei friulani.

Il Pisa ha battuto 1-0 il Pordenone grazie a un gol di Palombi a inizio ripresa (Foto Getty Images)

Il Pordenone si ferma a Pisa: dopo 5 risultati utili consecutivi, la squadra di Tesser cade all’Arena Garibaldi – Stadio Romeo Anconetani nell’11a giornata di Serie B. Finisce 1-0, decide il gol di Palombi al 1′ della ripresa. Per gli uomini di D’Angelo è la seconda vittoria di fila, i nerazzurri raggiungono i friulani all’undicesimo posto a quota 13 punti.

Partita di contenuti tecnici non trascendentali, ma intensa e fisica, tra due squadre che presentano analogie per valore e concetti di gioco. Il successo dei toscani è meritato: hanno cercato con maggior ardore i 3 punti, fondamentali per migliorare una classifica che si era fatta preoccupante.

Poche le emozioni nei primi 45 minuti: al 27′ Palombi, solo davanti a Perisan, calcia incredibilmente a lato. Una decina di minuti dopo, Musiolik di testa non inquadra la porta da posizione favorevole e nel finale Calò impegna l’ex Perilli con una punizione dal limite. A inizio ripresa arriva il gol-partita. Uscita dalla difesa macchinosa del Pordenone, Sibilli ruba palla a Vogliacco e serve a centro area Palombi, che non sbaglia. Il Pordenone non riesce a reagire, non incidono neanche i cambi di Tesser. Nel finale espulso Marin per doppio giallo, ma il Pisa controlla e incamera 3 punti di platino.

PISA – PORDENONE 1-0

GOL 1′ st Palombi

PISA (4-3-1-2) Perilli 6; Belli 6,5 (40′ st Birindelli), Caracciolo 6,5, Benedetti 6, Lisi 6,5; Gucher 6,5, Mazzitelli 6,5, Marin 5; Sibilli 7 (35′ st Meroni); Vido 5,5 (25′ st Siega 6), Palombi 7 (25′ st Marconi 6). All. D’Angelo.
PORDENONE (4-3-1-2) Perisan 6; Vogliacco 5, Camporese 6, Barison 5, Chrzanowski 5 (8′ st Bassoli 5,5); Magnino 5,5 (18′ st Zammarini 5,5), Calò 6, Pasa 5 (8′ st Scavone 5,5); Mallamo 5 (8′ st Ciurria 5,5); Musiolik 5 (18′ st Butić 5,5), Diaw 5,5. All. Tesser.
ARBITRO Serra di Torino, 6. Assistenti Tardino di Milano e Massara di Reggio Calabria. Quarto ufficiale Scarpa di Collegno.
NOTE Ammoniti Benedetti, Musiolik, Marin. Angoli 5-4. Recupero: pt 2′.

CLASSIFICA

Salernitana 23, Empoli, 22, Spal 21, Lecce e Frosinone 20, Venezia 18, Chievo e Monza 17, Cittadella e Reggiana 14, Brescia, Pordenone e Pisa 13, Vicenza e Reggina 10, Cosenza e Cremonese 9, Pescara 8, Ascoli 6, Virtus Entella 5.

Leggi anche: Pordenone, Tesser: “Noi e il Pisa simili, dovremo essere squadra”

Leggi anche: Pordenone, emergenza sulle fasce per il Pisa: out Berra e Falasco

 

PRESENTAZIONE

Il Pisa vuole dare continuità al successo sull’Ascoli, il Pordenone cerca di allungare a 6 partite la striscia positiva: si preannuncia avvincente la sfida dell’11a giornata di Serie B tra i toscani di D’Angelo e i friulani di Tesser. Calcio d’inizio alle 14. Due squadre che sulla carta hanno valori  e concetti di gioco analoghi, anche se la classifica attualmente premia i neroverdi, che occupano il decimo posto con 13 punti. Tre in più dei nerazzurri, i quali stazionano in quattordicesima posizione, appena fuori la zona playout.

Non mancheranno le motivazioni su ambo i fronti, dunque. Il Pordenone ha ottenuto le due vittorie stagionali in campionato lontano da casa, dove non ha mai vinto; il Pisa tra le mura amiche ha ottenuto un solo successo. I toscani hanno la peggior difesa del campionato (25 reti al passivo), il Pordenone non segna molto (11 gol), ma lo fa con una certa costanza. A difendere la porta nerazzurra ci sarà l’ex neroverde Perilli. Tesser dovrà a fare a meno di due laterali, Berra e Falasco: al loro posto dovrebbero giocare Vogliacco e Chrzanowski.

CURIOSITÀ E PRECEDENTI 

Pisa e Pordenone si sono affrontate 4 volte: 2 vittorie dei toscani, 1 dei friulani e 1 pareggio. Nei due incroci della scorsa Serie B, un successo a testa: all’andata i nerazzurri si imposero 2-0 in casa, al ritorno a prevalere, per 1-0, fu il Pordenone. Nel 2016, le due squadre si sfidarono nella semifinale playoff di Serie C: passarono i toscani, allora allenati da Rino Gattuso, grazie al 3-0 casalingo dell’andata e allo 0-0 del ritorno. Il Pisa venne poi promosso in Serie B. Sulla panchina dei friulani sedeva invece Bruno Tedino, esonerato nelle scorse settimane dalla Virtus Entella.

PROBABILI FORMAZIONI

PISA (4-3-1-2) Perilli; Birindelli, Caracciolo, Benedetti, Lisi; Gucher, Mazzitelli, Siega; Soddimo; Vido, Marconi (A disposizione Kucich, Loria, Belli, Pisano, Masetti, Marin, Sibilli, Palombi, Giani, Masucci, Alberti). All. D’Angelo.

PORDENONE (4-3-1-2) Perisan; Vogliacco, Camporese, Barison, Charzanowski; Magnino, Calò, Scavone; Mallamo; Diaw, Musiolik (A disposizione Bindi, Passadori, Stefani, Foschiani, Bassoli, Rossetti, Misuraca, Pasa, Zammarini, Ciurria, Butic). All. Tesser.

ARBITRO Serra di Torino; assistenti Tardino e Massara; IV uomo Scarpa.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here