Qualifiche GP Abu Dhabi | Le dichiarazioni dei protagonisti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:08
0

Max Verstappen felice di aver chiuso con il botto le ultime qualifiche del 2020. Rammarico per Bottas, Hamilton prova a spiegare il flop del suo ultimo giro. Emozioni contrastanti in Ferrari: Leclerc si mangia le mani, Vettel pensa alla gara.

verstappen qualifiche abu dhabi sport meteoweek
Verstappen esulta dopo le qualifiche – meteoweek.com (Photo by KAMRAN JEBREILI/POOL/AFP via Getty Images)

Sensazioni contrastanti al termine delle qualifiche del Gran Premio di Abu Dhabi, ultimo appuntamento del 2020 per la Formula 1. E non potrebbe essere altrimenti, visto che la pole position è andata a Max Verstappen al termine di un ultimo giro davvero pazzesco. Il pilota olandese ha messo la sua Red Bull davanti a tutti nella griglia di partenza, precedendo in classifica Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, forse i grandi delusi di giornata. Non va tanto bene in casa Ferrari, con Charles Leclerc che partirà in dodicesima posizione dopo la penalità. Tredicesimo Sebastian Vettel, al passo di addio con la Rossa.

Dalle dichiarazioni di Max Verstappen emerge tutta la soddisfazione per aver messo a segno un gran giro: “Siamo riusciti a fare questa pole position e sono molto felice. È stata una sessione complicata, non riuscivo a trovare il ritmo soprattutto nell’ultimo settore ma sono riuscito a mettere tutto insieme“. Questa qualifica arriva al termine di una stagione frustrante, in cui Max ha dovuto inseguire a lungo i suoi principali rivali: “È stata una stagione lunga con tante gare consecutive e penso sia stata una ultima qualifica molto positiva. Per tutto l’anno abbiamo cercato di avvicinarci alla Mercedes e può diventare frustrante, ma siamo molto soddisfatti della giornata di oggi. Non abbiamo girato tanto, dobbiamo ancora capire come andrà. Noi le proveremo tutte per tenere dietro le Mercedes, pensiamo di avere una macchina forte e daremo tutto”.

Passiamo ora agli sconfitti, partendo da Valtteri Bottas. Queste qualifiche gli hanno dato l’ennesima seconda posizione in griglia: “È sempre meglio partire da primi perché su questa pista è difficile superare, ma con la strategia possiamo giocarci le nostre carte. Sto già pensando a come ribaltare la situazione. Non sarà una gara entusiasmante perché si farà probabilmente una sosta sola minimizzando il tempo perso per il pit stop, ma vediamo“. Più in generale, il finlandese ritiene positiva la sua stagione: “Sono grato di essere tornato nel team per cercare di concludere la stagione. È stato un weekend difficile, riprendere il ritmo è stato complicato e ho faticato tanto. Ho dato tutto e devo fare le mie congratulazioni a Max, domani proverò a dargli filo da torcere“.

Per arrivare a Lewis Hamilton, terzo in griglia di partenza al rientro dopo lo stop per il Covid. Il campione del mondo è consapevole di non aver fatto un gran giro in Q3: “Non sono riuscito a fare funzionare le soft come volevo, non siamo riusciti a sfruttarle al 100%. Il mio giro non mi ha soddisfatto e il bilanciamento non era perfetto. Ma per la gara è ancora tutto in gioco“. Hamilton prova a dare una spiegazione al suo tempo, che non gli è valso nemmeno la prima fila: “Alla fine delle qualifiche ho faticato con l’anteriore, probabilmente per il calo delle temperature sulla pista, e questo ha reso difficile migliorare il tempo. La Red Bull, invece, ha utilizzato tutto il proprio potenziale”.

Qualifiche Abu Dhabi, le reazioni in casa Ferrari

Charles Leclerc è perplesso – meteoweek.com (Photo by Mark Thompson/Getty Images)

In casa Ferrari ci si mangia le mani per la qualifica di Charles Leclerc. Sempre tra i primi cinque nelle due manche precedenti, ha chiuso nono: “Adesso penso solo a fare la miglior gara possibile domani. Non siamo in una gran posizione, ma darò tutto e spero di finire nel miglior modo la mia stagione. Vorrei trovare una macchina buona e che tiene durante tutta la gara. Io credo nell’impresa, come sempre, ma sarà difficile“. Il monegasco non riesce a spiegarsi il motivo del mancato cambio di passo nell’ultima manche: “Strano non essere riuscito a migliorare in Q3, non riesco a spiegarmelo. Ci siamo trovati meglio in Q1 e Q2 con le medie, ma non mi aspettavo di andare peggio in Q3 perché facevo fatica con le gomme posteriori dal secondo settore in poi”.

Leggi anche -> Abu Dhabi, la pole è di Verstappen | Le Mercedes inseguono

Leggi anche -> Schumacher debutta: “Ho iniziato ad adattarmi alla macchina”

Quella di domani sarà l’ultima gara in Ferrari per Sebastian Vettel. Ecco le sue parole dopo le qualifiche: “Sono migliorato rispetto al tentativo precedente ma decisamente meno rispetto di quanto mi aspettassi rispetto all’altra mescola. Sono contento della qualifica, ma quando ho provato ad andare più veloce, non sono migliorato. Potevo forse guadagnare uno o due decimi ma non sono andato male“. Le prove sono ormai alle spalle, Seb pensa alla gara e alle emozioni che proverà, soprattutto dopo la bandiera a scacchi: “Si prospetta una gara dolorosa, sarà l’ultima in Ferrari e non vedo l’ora di correrla. Sarà speciale per me ma soprattutto per le persone in garage, i miei meccanici, gli ingegneri. Sono molto vicino a loro”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here