Laporta rivuole il Barcellona: maxi cartellone vicino al Bernabeu

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:23
0

L’ex presidente del Barcellona in vista delle elezioni ha fatto affiggere il suo faccione sorridente vicino allo stadio dei rivali storici con uno slogan: “Voglia d’incontrarvi di nuovo”

Laporta rivuole il Barcellona: spunta un maxi cartellone vicino al Bernabeu – meteoweek.com

Il Barcellona è depresso, come Messi. Mancano risultati, gioco, soldi. La gloria passata è uno sbiadito ricordo. Si prevedono tempi magri, in campo e fuori. Non sembra finito solo un ciclo, ma addirittura un’era.

 

Il 24 gennaio prossimo ci saranno nuove elezioni, anticipate per le dimissioni di Josep Maria Bartomeu. I precandidati, che al momento sono 9, dovranno riunire 2257 firme, e, soprattutto, presentare una fideiussione personale superiore ai 100 milioni di euro. Scogli non semplici da superare. Vedremo in quanti ce la faranno. Intanto però è partita la campagna elettorale, e l’ex presidente Joan Laporta si è presentato col botto. Questa mattina la capitale spagnola si è svegliata con una nuova, immensa pubblicità. Laporta ha fatto affiggere il suo faccione sorridente, sornione e con aria di sfida, sulla facciata di un palazzo che fa angolo tra il Paseo de la Habana e quello della Castellana. A due passi dal Bernabeu. Nel cuore blanco di Madrid. Ha sbattuto la sua sfida in faccia al madridismo con lo slogan: “Voglia d’incontrarvi di nuovo”.

BARCELLONA NELL’ERA BARTOMEU

Iniziata il 23 gennaio del 2014 per le dimissioni di Sandro Rosell, travolto dal caso Neymar; il presidente del Barcellona il 26 ottobre 2020 ha annunciato le sue dimissioni. La situazione è precipitata, dentro e fuori dal campo. Il licenziamento assurdo di Valverde, sostituito con Quique Setien dopo i no di Xavi e Koeman, il Barçagate, con i giocatori spiati da una società pagata a caro prezzo dallo stesso club, la Liga lasciata al Madrid, l’8-2 dal Bayern, il burofax di Messi che chiede di andarsene, la Mozione di Censura. Un peso troppo grande.

Josep Maria Bartomeu, presidente del Barcellona – meteoweek.com

CREATIVITÀ

La pubblicità ovviamente ha fatto furore in Spagna, tanto a Barcellona come a Madrid. La provocazione è mirata, perfetta, piazzata nel posto giusto. In mancanza di euro, al presidente del “sextete” non resta che la creatività. Se poi tornerà al potere troverà sicuramente il modo per dar fastidio al Madrid: “Per trattenere Messi ci sarà bisogno di fantasia finanziaria” ha detto Laporta. Intanto, ecco il messaggio al madridismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here