Covid, Ghirelli: “Adesso vaccino obbligatorio per tutti i calciatori”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:21
0

Il presidente della Lega Pro Ghirelli ha ribadito di essere favorevole alla vaccinazione obbligatoria contro il Covid di tutti i calciatori. In attesa di una direttiva della FIGC o del governo, ha esortato tutti a continuare con la prevenzione.

Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro (foto © Lega Pro)
Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro (foto © Lega Pro)

Il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli ha voluto rendere pubblica la sua risposta al presidente dell’Olbia Calcio Alessandro Marino. Ghirelli, infatti, era stato sollecitato assieme al presidente della FIGC Gabriele Gravina nel prendere posizione riguardo alla vaccinazione obbligatoria dei calciatori contro il Covid, soprattutto adesso che è diventata disponibile anche per la popolazione italiana.


Leggi anche:


Il presidente dell’Olbia dichiara su Twitter: “La somministrazione è una svolta nel contrasto al Covid. Vaccinarsi vuol dire rispettare la comunità e la FIGC deve essere in prima linea“. La risposta di Ghirelli a mezzo social non si è fatta attendere: “Ho già reso noto a metà dicembre di essere a favore del vaccino obbligatorio. In questo caso la scelta personale dovrebbe cedere il passo al bene collettivo. C’e da dire che per quanto riguarda le vaccinazioni, le autorità sanitarie europee e nazionali hanno stabilito delle priorità, e a quelle dobbiamo attenerci“.

Ghirelli dunque decide di non prendere una posizione forte e sembra piuttosto voler innescare una discussione di alto livello nel mondo del calcio e politico. Il presidente di Lega Pro Spiega: “Noi continueremo ad insistere con la prevenzione, informazione ed educazione. Lo stiamo facendo da quando abbiamo ripreso a giocare dopo il lockdown, e continueremo a farlo. Il maledetto virus è subdolo ed insidioso ma chi segue le politiche di prevenzione ha le maggiori difese“.

Ecco i tweet originali: