Empoli, Dionisi: “Col Venezia non è scontro diretto. Niente turnover”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:39
0

L’Empoli capolista affronterà il Venezia, al momento terza, nell’anticipo della 25a giornata di Serie B. Un acceso scontro diretto per la promozione in massima categoria. Il tecnico azzurro Alessio Dionisi ne ha parlato in conferenza stampa alla vigilia.

dionisi
Alessio Dionisi, allenatore dell’Empoli (Photo/Getty Images)

La sfida valida per l’anticipo della venticinquesima giornata del campionato di Serie B si preannuncia avvincente. La capolista Empoli ospiterà allo Stadio Carlo Castellani il Venezia, attualmente al terzo posto della classifica. La squadra di Alessio Dionisi è reduce da ben quattro pareggi, che hanno decisamente accorciato il divario sulle altre. Agli azzurri, dunque, serve invertire il trend per tornare a blindare i vertici. Gli uomini di Paolo Zanetti, al contrario, non hanno commesso errori nelle ultime gare: cinque vittorie e un pareggio. Un bilancio ineccepibile, che li porta alla sfida contro la prima della classe con grande ottimismo.

Leggi anche -> Frosinone-Cremonese: tappa di avvicinamento per la sfida dello Zini

Dionisi alla vigilia

Alessio Dionisi, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del big match, ha parlato del momento che la sua squadra sta vivendo: “Sarà una gara difficile, il Venezia è una squadra in salute ma lo siamo anche noi, lo dice anche la classifica. Veniamo da qualche pareggio, ma anche quello è un risultato positivo, non ne farei un problema. Loro hanno qualità, ci hanno battuto all’andata e vorranno ripetersi: credo che proprio per questo sarà una bella partita. Ci saranno poi altre due gare ravvicinate, ma pensiamo intanto al Venezia. È normale che chi gioca di più accumuli partite in testa e gambe. Forse dei cambi ci saranno ma è ancora tutto da vedere circa la formazione. Non voglio che si parli però di turn over, ci sono solo giocatori che hanno per ora giocato più di altri: a ogni modo cerco sempre di schierare in campo i più funzionali per il momento“.

Leggi anche -> Clamoroso! Thierry Henry lascia il Montreal Impact: ecco i motivi

E sulla gara casalinga: “Difficoltà ne abbiamo già vissute, altre arriveranno, ma il calcio è bello per questo. Nella gara si giocano tante gare, ripeto che domani sarà dura, hanno consapevolezza e qualità, oltre a esser bravo a mutare pelle durante i 90′: dovremmo esser bravi anche noi a farlo. Servirà poi ridurre al minimo le occasioni per gli avversari, dovremmo concedere pochissimo, loro già all’andata sul poco hanno fatto il match, quindi attenzione massima, pensando soprattutto a noi”. L’allenatore azzurro, tuttavia, non vuole sentire parlare di scontro diretto: “Non so se lo sia. È una partita tra due formazioni che stanno facendo bene, ma credo — ha concluso Dionisi sia presto per parlare di scontro diretto“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here