Entella, Russo: “Abbiamo dei limiti, ma non molliamo mai”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:20
0

Il portiere dell’Entella Alessandro Russo ha salvato più volte il risultato, anche grazie a lui i liguri hanno strappato lo 0-0 a Lecce.

Entella Russo
Il portiere del’Entella Alessandro Russo, 19 anni (Fonte foto: sito ufficiale Virtus Entella)

Un punto a Lecce per provare a rialzarsi in classifica. L’Entella, ultima della classe, pareggia 0-0 contro una squadra con ambizioni decisamente diverse. Un sorriso in una stagione difficilissima che arriva grazie alle parate del 2001 Russo, giovane numero uno che ha bloccato più volte gli attaccanti salentini. Non si dimenticherà facilmente per esempio il grande intervento su Stepinski a pochi minuti dal termine: “la parata è stata frutto dell’istinto, sono contento perché stato davvero un bell’intervento”.

LEGGI ANCHE: Lecce-Entella 0-0: cronaca, tabellino, classifica: Corini si ferma ancora

Le parole di Russo dopo lo 0-0 tra Lecce ed Entella

La classifica in questo momento non si deve guardare, ma Russo è pronto a lottare per provare la disperata impresa salvezza: “Dobbiamo cercare di limitare il più possibile la fase offensiva degli avversari, ci stiamo lavorando anche se spesso non ci riusciamo, dobbiamo fare sempre meglio”. Nelle ultime due gare qualcosa di buono si è visto, la difesa ha subito solamente una rete contro il Brescia.

Vent’anni, ancora da compiere, e non sentirli perché Alessandro Russo in campo sembra già un veterano: “i miei allenatori nelle giovanili mi hanno dato basi solide, la mia prestazione è però dedicati alla mia famiglia e al mio fratellino oltre che agli amici”.

Il futuro dell’Entella passa dalla sfida casalinga di sabato alle 14 contro l’Ascoli, un vero e proprio scontro diretto: “la singola partita non pregiudica il nostro cammino, ma di sicuro non possiamo sbagliare perché è una gara importante – spiega ai microfoni di DAZN Russo che poi aggiunge – dobbiamo ripartire dalla prestazioni di oggi. Siamo in grado di giocare così, ovviamente adesso servono vittorie che continuando a giocare in questo modo sono sicuro che arriveranno”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here