Fabio Grosso, la carriera da allenatore non decolla, altro esonero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:47
0

Fabio Grosso non ingrana le marce alte da allenatore, l’ex campione del mondo è stato nuovamente esonerato oggi.

Fabio Grosso
Fabio Grosso durante una gara da allenatore sulla panchina del Brescia (Credits: Getty Images)

L’eroe di Berlino, l’uomo del gol alla Germania in semifinale e del rigore decisivo con la Francia, non riesce a trovare il tocco magico in panchina. Con il suo mancino ha fatto sognare e diventare Campione del Mondo una Nazione intera, ma le notti tedesche sono ormai lontane. Forse in campo, per un giocatore generoso come lui, tutto era più semplice rispetto ad oggi. Fabio Grosso è stato infatti esonerato dal Sion, squadra della massima serie svizzera che naviga in cattive acque di classifica.

LEGGI ANCHE: FIGC, la sala del Consiglio Federale intitolata a Paolo Rossi

Il Sion esonera Fabio Grosso

L’ex Campione del Mondo non è più l’allenatore degli svizzeri a seguito della sconfitta interna di ieri 3-0 contro il Lugano. L’ormai ex squadra di Grosso ha comunicato l’esonero attraverso il proprio sito ufficiale con queste parole: “In seguito alle prestazioni legate ai risultati della prima squadra, che hanno creato un generale malcontento all’interno del Sion, la direzione del club ha deciso di sollevare dall’incarico Fabio Grosso. In vista del match contro il Losanna, la società opterà per una soluzione interna e da lunedì inizierà a cercare un nuovo tecnico”.

E’ finita quindi l’avventura svizzera dell’allenatore italiano reduce da due sconfitte di fila e più in generale da sei partite senza successi uno dietro l’altro in tutte le competizioni. Il Sion nella Super League oggi è penultimo con 22 punti e sarebbe retrocesso. Sono stati solo quattro i successi di Grosso in campionato a fronte di 9 vittorie e ben dieci pareggi. Un rendimento che non è piaciuto ai dirigenti che hanno infine deciso per l’esonero.

La carriera di Fabio Grosso come allenatore non è riuscita ancora a sbocciare. Dopo l’inizio nelle giovanili della Juventus di cui ha guidato, con buoni risultati, anche la Primavera, la grande occasione arriva al Bari. Con i galletti la stagione è buona tanto che si qualifica fino ai play off dove però perde al primo turno con il Cittadella. Poi a puntare su di lui è il Verona, visto che i pugliesi nel frattempo sono falliti. Nel 2018 Grosso approda così in una realtà importante, ma a maggio viene esonerato. L’ultima parentesi italiana è invece decisamente più triste, Cellino lo chiama a Brescia dopo l’esonero di Corini, ma dopo tre partite, tutte perse, lo esonera. Oggi è finita è anche l’avventura a Sion, Grosso è pronto a ripartire sperando di trovare il progetto giusto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here