Pordenone, Tesser in conferenza stampa: “Giochiamo senza paure”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:03
0

L’allenatore del Pordenone Attilio Tesser ha presentato la sfida con il Monza in conferenza stampa: ecco le sue dichiarazioni.

Tesser Pordenone
Attilio Tesser, allenatore del Pordenone (credit: Getty Images)

Giornata di vigilia in casa Pordenone: i friulani giocheranno domani sera in casa del Monza, all’U-Power Stadium. La squadra neroverde è undicesima in classifica con 33 punti in 26 giornate ed è reduce dalla pesante sconfitta per 3-0 di Verona. La partita di domani metterà di fronte i biancorossi del grande ex Michele Di Gregorio, che ieri in un’intervista ha ricordato la bella stagione vissuta con il Pordenone (leggi QUI le sue dichiarazioni). Non ci sarà, invece, l’altro ex Davide Diaw, che salterà la gara causa squalifica dopo il  cartellino giallo rimediato contro il Frosinone.
L’allenatore Attilio Tesser ha presentato la sfida in conferenza stampa, ecco le sue dichiarazioni di seguito.

LEGGI ANCHE -> Conte: “Fuga scudetto? Mancano ancora 13 partite”

La conferenza stampa di Attilio Tesser

Tesser ha aperto la conferenza stampa parlando del Monza e del momento generale della squadra: “Affrontiamo un Monza che, lo sappiamo tutti, ha valori importantissimi. Ma noi dobbiamo guardare in casa nostra e arrivare bene all’appuntamento di domani: mentalmente e fisicamente. Giocando senza paure e timori reverenziali. Veniamo da un momento non brillantissimo, vero, ma dobbiamo saper reagire. Martedì con il Chievo è stata ingiusta quella sconfitta così. Ma se non è bastata quella prestazione bisogna fare meglio. Ultimamente abbiamo avuto un paio di situazioni importanti da gol per partita prima degli avversari, come a Verona, ma non le abbiamo sfruttate. A Monza dovremo capitalizzare al massimo ciò che creeremo. Avremo ancora numerose assenze, purtroppo. Spero di recuperare Musiolik per la panchina”.

L’allenatore del Pordenone ha parlato anche di due calciatori avversari, Boateng e Balotelli: “Boateng e Balotelli non sono decisamente calciatori da Serie B. Li potremo affrontare giocando da squadra e con coraggio e carattere. Servirà la massima concentrazione, commettendo pochissimi errori”.

Infine, ha ricordato i due ex della gara, Diaw e Di Gregorio: “Diaw e Di Gregorio, ora al Monza, sono due ragazzi eccezionali a livello umano e ottimi calciatori, di grande qualità”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here