Reggina, cosa voleva dire Denis? Il bomber misterioso su Instagram

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:27
0

“Mai nessuno mi toglierà quello che amo…”. E si apre il dibattito sui social: qualche panchina di troppo per Denis alla Reggina?

German Denis  (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)
German Denis (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

 

Venti partite, due gol (contro Brescia e Pescara), un assist e…qualche panchina di troppo. Il 39enne German Denis manda un messaggio criptico su Instagram: può voler dire tutto e niente, ma intanto i tifosi si scatenano sui social. L’attaccante della Reggina, subentrato nei minuti finali a Pisa, attraverso una Instagram Story ha scritto: “Mai nessuno mi toglierà quello che amo… Sempre con il sorriso, forza sempre Reggina“. Una possibile frecciatina a mister Baroni per averlo utilizzato solo per pochissimi minuti nelle ultime due partite contro Empoli e Pisa? Probabilmente sì, considerando anche il corposo riscaldamento prima di scendere in campo.

Reggina, Denis su Instagram: “Mai nessuno mi toglierà quello che amo…”

Denis (Instagram Story)
Denis (Instagram Story)

Leggi anche > Pisa-Reggina 0-0 | Tabellino | Cronaca | Highlights | Classifica

Insomma, probabilmente Denis si sente di poter dare di più. Mister Baroni ha più volte ribadito nelle conferenza stampa che “…German va dosato e credo di sapere come farlo“. Ma il “Tanque”, chiamato a dare tutto in 10/20 minuti (a volte anche meno) sta pensando che il ruolo gli sta troppo stretto. Almeno questa è la sensazione. D’altra parte c’è la chiara e palese scelta tecnica dell’allenatore, che contro il Pisa ha scelto addirittura Okwonwko (non Rivas, non Menez, non Montalto, come fatto in precedenza) per puntare tutto sulla velocità. In quest’ottica appare scontato che Denis, utile invece per tenere alta la squadra e garantire peso offensivo, non può essere chiamato in causa. In ogni caso, al di là dell’intento di Denis, a Reggio Calabria in queste ore viene messo ancora una volta in risalto il grande rapporto tra i tifosi amaranto e l’argentino, ormai reggino d’adozione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here