Young Boys, Seoane: “Complimenti all’Ajax, ha vinto l’intelligenza tattica”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:48
0

La partita di Europa League fra Ajax e Young Boys si è conclusa con una netta sconfitta per la squadra ospite: il tecnico Seoane non nasconde le dimensioni della disfatta ed elenca cosa i suoi ragazzi hanno sbagliato.

Young Boys, l'allenatore Gerry Seoane in conferenza stampa prima della partita di Champions League con il Manchester United, 26 novembre 2018 (foto di Nathan Stirk/Getty Images)
Young Boys, l’allenatore Gerry Seoane in conferenza stampa prima della partita di Champions League con il Manchester United, 26 novembre 2018 (foto di Nathan Stirk/Getty Images)

Nella conferenza stampa post-partita di Ajax-Young Boys, l’allenatore Gerry Seoane non fa giri di parole. I gialloneri, infatti, realizzando un solo tiro in porta durante tutta la partita, hanno fatto infrangere un nuovo record alla squadra olandese. Il 3-0 realizzato alla Johann Crujiff Arena renderà molto difficile la gara di ritorno del 18 marzo.

Young Boys, Seoane: “Un leggero ritardo ci può stare”

Seoane si congratula con l’Ajax: “Faccio i complimenti all’Ajax per la vittoria e per come hanno gestito il gioco durante l’intera partita. Non siamo riusciti ad aprirci gli spazi in campo: gli avversari questa sera hanno imposto il loro gioco. Non siamo stati in grado di posizionarci bene in campo e guadagnare dei buoni palloni“.

L’allenatore della squadra svizzera non è arrabbiato per qualche piccola sbavatura di una difesa che comunque ha fatto una prestazione complessiva molto buona: “Dopo 60 minuti in cui continui a correre, può capitare che ci sia un leggero ritardo nel recuperare un pallone o nell’ingresso“.

Seoane: “Ecco il motivo per cui abbiamo perso”

Seoane identifica il motivo per cui la sua squadra è uscita sconfitta dall’incontro: “Siamo stati troppo esitanti. Dovevamo prenderci più rischi, essere più spregiudicati in campo. Con un po’ più di coraggio e determinazione, avremmo avuto tutto ciò che era indispensabile per affrontare al meglio questa sfida e creare problemi agli avversari“.

Un altro motivo per cui la squadrà è uscita dall’incontro con un passivo di tre reti, è l’incapacità di gestire l’incontro, soprattutto a livello psicologico, dopo che Klaassen aveva segnato il primo gol. Seoane spiega: “Anche quando abbiamo subito la prima rete, non ci siamo chiusi e non abbiamo giocato la partita tattica che sarebbe stata necessaria“.


Leggi anche:

Poi continua: “Dovevamo tornare a casa chiudendo la partita con il punteggio finale di 1-0. Arrivare ad una sconfitta per 3-0 nella partita di andata è un risultato molto pesante. Sarà molto difficile riuscire a ribaltare questo risultato nella gara di ritorno. Noi però faremo in ogni caso un’ottima prestazione il 18 marzo“.

Seoane: “Ecco i punti forti dell’Ajax”

Il tecnico giallorosso conferma le difficoltà tecniche nell’affrontare una squadra come l’Ajax: “Gioca un calcio ad alta intensità ed hanno un ottimo palleggio in campo. Anche quando riuscivamo a prendere il possesso palla, non è stato facile mantenerlo. Quello su cui lavoreremo in settimana sono i primi minuti di gioco“.

Poi conclude: “Questa confitta, dove le reti sono arrivate a poca distanza, è frustrante, è una cosa che va gestita a livello mentale“. Fra soli tre giorni, lo Young Boys giocherà nel campionato svizzero con il St. Gallen. Anche nella Super League i gialloneri attraversano un momento delicato, avendo realizzato tre pareggi consecutivi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here