Olympiacos-Arsenal 1-3, blitz dei Gunners: cronaca e tabellino del match

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:55
0

Olympiacos-Arsenal si gioca per l’andata degli ottavi di finale di Europa League. Il risultato lo sblocca Odegaard con una grande giocata poco dopo la mezz’ora. Il pareggio di El Arabi sveglia i londinesi, che nel giro di sei minuti chiudono i giochi con le reti di Gabriel ed Elneny.

olympiacos-arsenal
Un frame della gara giocata a Londra l’anno scorso – meteoweek.com (Photo by Mike Hewitt/Getty Images)

Olympiacos-Arsenal | Cronaca della sfida

Olympiacos-Arsenal vale per l’andata degli ottavi di finale di Europa League. Il match si è concluso con il punteggio di 1-3 in favore degli ospiti. Vantaggio inglese nel primo tempo con Odegaard. Nella ripresa pareggio di El Arabi, poi i Gunners affondano il colpo e chiudono la gara con le reti di Gabriel ed Elneny.

La partita comincia con una grande occasione per l’Arsenal: cross di Odegaard, zuccata di Aubameyang e gran colpo di reni di Sa. I Gunners giocano il loro consueto fatto di fitte reti di passaggi, ma non riescono ad affondare contro un Olympiacos messo bene in campo. Allora ci riprova il bomber gabonese con una punizione controllata facilmente dal portiere di casa. Al 34′, però, si sblocca la partita: Odegaard recupera palla, scarica una gran botta di mancina e batte Sa. Nel finale di frazione si svegliano i greci ed è Masouras a sfiorare il gol, ma il suo tiro al volo è fuori misura.

In avvio di ripresa Martins getta nella mischia Fortounis e l’ex romanista Holebas. La reazione ellenica appare buona, tanto che a ridosso del quarto d’ora arriva il pareggio: il neo-entrato Ceballos fa un brutto errore in uscita, El Arabi ruba palla e pareggia. L’Arsenal prova a scuotersi, concede una chance al solito El Arabi ma poi domina la partita. E a 11 minuti dalla fine arriva il secondo vantaggio ospite: cross perfetto di Willian per Gabriel, che in un’azione tutta brasiliana porta i suoi sul 2-1. Sei minuti dopo arriva anche il tris con il neo-entrato Elneny, il cui destro scheggia il palo prima di entrare.

Tra sette giorni si giocherà all’Emirates Stadium. Questa volta, a differenza di un anno fa, non sembrano esserci gli estremi per un clamoroso ribaltone.

Tabellino

OLYMPIACOS-ARSENAL 1-3

Marcatori: 34′ Odegaard, 58′ El Arabi, 79′ Gabriel, 85′ Elneny

OLYMPIACOS – Jose Sa, Lala, Papastathopoulos, Masouras (87′ Androutsos), Reabciuk (46′ Holebas), M’Vila, Camara, Bouchalakis, Valbuena (46′ Fortounis), El Arabi (77′ Hassan), Bruma (60′ Randjelovic). A disposizione: Karargyris, Tzolakis, Drager, Sourlis. Allenatore Pedro Martins.

ARSENAL – Leno, Bellerin, David Luiz, Gabriel, Tierney, Partey (56′ Ceballos), Xhaka, Saka (82′ Pepe), Odegaard (82′ Smith-Rowe), Willian (82′ Elneny), Aubameyang (87′ Lacazette). A disposizione: Ryan, Hein, Cedric, Chambers, Holding, Pablo Mari, Martinelli. Allenatore Mikel Arteta.

ARBITRO – Siebert (Germania)

NOTE – ammoniti M’Vila, Bouchalakis, Gabriel

Rivivi il prepartita

Olympiacos-Arsenal | Presentazione della sfida

Olympiacos-Arsenal è sulla carta una gara molto interessante, che vale come primo round degli ottavi di finale di Europa League. Le due squadre daranno il massimo per proseguire verso il prossimo step della competizione, anche se è chiara la preponderanza in favore della compagine londinese. Sia per il blasone che per il momento di forma che stanno vivendo i due club, che scenderanno in campo questa sera (ore 21) allo stadio “Georgios Karaiskakis” di Atene.

Gli ellenici sono ormai in maniera consolidata la squadra più forte del calcio in Grecia. Lo si intuisce chiaramente dalla classifica del campionato, con i biancorossi allenati dal portoghese Pedro Martins che sono al comando con ben 16 punti di vantaggio sulla seconda classificata. Un dominio che non può essere scalfito e che ha consentito all’Olympiacos di preparare nel miglior modo possibile la grande sfida europea. Dunque si tratterà di una vera e propria prova del nove, anche se l’avversario da affrontare non è di certo tra i più morbidi.

I Gunners, infatti, stanno vivendo un buon momento di forma sia in campionato che in campo internazionale. Il tutto dopo che i primi tre mesi della stagione avevano messo in mostra una squadra in crisi, sia tecnica che di risultati. È stato bravo il tecnico Mikel Arteta a rimettere insieme i pezzi per uscire fuori da una crisi profonda. E ora la compagine londinese potrebbe addirittura rilanciarsi per un posto in Europa nella prossima stagione. Ma intanto c’è da condurre in porto questa sfida molto importante, perchè da un buon risultato all’andata fuori casa si potrà ragionare sul modo di affrontare il return match.

Probabili formazioni

Pedro Martins dovrà fare a meno di alcune pedine importanti in vista del primo scontro con i Gunners. Tra questi spiccano Ruben Semedo, Ousseynou Ba e Papadopoulos, tutti fuori per infortunio. Una situazione che sta creando difficoltà soprattutto al centro della difesa, dove l’unico titolare di ruolo sarà l’ex milanista e genoano Sokratis Papastathopoulos. Al suo fianco giocherà un’altra vecchia conoscenza del calcio italiano, il francese M’Vila. Per il resto i titolari ci sono tutti, soprattutto in attacco: Bruma, Fortounis e Valbuena agiranno alle spalle di El Arabi.

OLYMPIACOS – José Sà; Lala, Papastathopoulos, M’Vila, Reabciuk, Camara, Bouchalakis, Valbuena, Fortounis, Bruma, El Arabi. Allenatore Pedro Martins.

Di contro c’è una squadra come quella inglese che non sembra patire troppo dal punto di vista delle assenze. Gli unici giocatori ancora fuori uso sono Smith-Rowe e Runarsson, entrambi però destinati a non giocare questa sera. Arteta, dunque, potrà fare delle scelte ad hoc per la partita. Come quella di Bellerin da terzino destro al posto di Chambers, oppure il rientro in mediana del suo connazionale Dani Ceballos al posto di Thomas Partey. In attacco conferme per Odegaard da trequartista e per Saka e Pepè sugli esterni, alle spalle dell’unica punta Aubameyang.

ARSENAL – Leno, Bellerin, David Luiz, Gabriel, Tierney, Ceballos, Xhaka, Saka, Odegaard, Pepè, Aubameyang. Allenatore Mikel Arteta.

Olympiacos-Arsenal | Precedenti e curiosità

Olympiacos e Arsenal si sono già affrontate cinque volte in campo internazionale, relativamente agli incontri giocati in terra greca. Il bilancio parla di tre vittorie per la compagine ellenica e di due successi esterni per i Gunners.

E i primi tre incontri disputati allo stadio Karaiskakis di Atene parlano tutti la lingua della squadra di casa. Si comincia dal 9 dicembre 2009, quando un gol di Leonardo Jesus mise al tappeto gli ospiti ampiamente rimaneggiati. Due anni dopo, nello stesso periodo, l’Olympiacos ebbe la fortuna di trovare i Gunners in ampio turnover, potendo così vincere per 3-1 con le reti di Djebbour, Fuster e Modesto. Il trittico di successi della squadra del Pireo si conclude il 4 dicembre del 2012: la rete di Rosicky illuse Wenger, mentre nella ripresa arrivò la rimonta greca con Maniatis e Mitroglou.

Per rivivere un altro Olympiacos-Arsenal bisogna arrivare al 9 dicembre 2015. Siamo sempre in Champions League ma questa volta gli inglesi non hanno pietà e vincono per 3-0: tutte le reti le firma Olivier Giroud, che dunque porta a casa il pallone. Il ciclo di gare tra ateniesi e Gunners si conclude il 20 febbraio del 2020. Questa volta siamo in Europa League, ma arriva ancora una vittoria inglese, questa volta per 0-1 grazie alla rete di Lacazette a nove minuti dalla fine

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here