Spezia, Italiano: “Nzola sta accumulando minuti, contento per Piccoli”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:36
0

L’allenatore Italiano, al termine di Atalanta-Spezia, ha il rimpianto di non essere riuscito a replicare la prestazione del primo tempo anche nella seconda frazione. Dopo questa partita che non ha portato punti per la classifica, la squadra sarà concentrata ad evitare la retrocessione.

Da sinistra: l'allenatore dello Spezia Vincenzo Italiano e l'allenatore dell'Atalanta Gian Piero Gasperini a bordocampo prima della partita di Serie A del 21 novembre 2020 (foto di Giuseppe Bellini/Getty Images)
Da sinistra: l’allenatore dello Spezia Vincenzo Italiano e l’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini a bordocampo prima della partita di Serie A del 21 novembre 2020 (foto di Giuseppe Bellini/Getty Images)

Al termine di Atalanta-Spezia, per Vincenzo Italiano c’è il rimpianto di non essere riusciti a replicare anche nel secondo tempo la prestazione del primo. I bianconeri, infatti, avevano dimostrato di essere allo stesso livello dei padroni di casa: fino al 45′ c’era stata una grande occasione per Ilicic ed una per Ricci.

Italiano spiega in conferenza stampa: “Abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Ma dovevamo continuare anche nel secondo tempo con la stessa prestazione. Questa è una squadra che quando dilaga non ti lascia scampo. Come in altre circostanze, al primo schiaffo siamo caduti. Dobbiamo stare attenti: ci aspettano ancora diverse gare difficili”.

Spezia, Italiano: “Ecco perchè Piccoli è entrato così tardi”

Uno degli interrogativi che lascia questa partita è cosa sarebbe potuto succedere se l’ex della partita, Piccoli, fosse stato schierato come titolare. Entrato all’82’, ha subito trovato l’occasione della rete e poi è andato vicino alla doppietta. È sembrato dunque molto più in forma di Nzola, schierato invece come titolare.

A riguardo, Italiano spiega: “Stiamo cercando di recuperare Nzola facendogli accumulare minuti in partita. Arriva da un infortunio pesante, per lui stare in campo è importante. Anche per noi lui è importante. Sono contento per Piccoli e per il suo gol. Siamo nella fase finale, dobbiamo stare tutti bene, ed anche io devo stare attento a fare i cambi“.


Leggi anche:

Poi conclude, laconico: “Sapevo che la partita sarebbe potuta finire così. La prestazione c’è stata: siamo in una zona di classifica che dobbiamo cercare di mantenere. Adesso il margine di errore si riduce, manca poco alla fine di Serie A. Dobbiamo stare molto attenti e non perdere di vista il nostro obiettivo, che è la salvezza dalla retrocessione“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here