Lazio-Toro si gioca. L’avv. Chiacchio: “Cairo è contento”. Ma non finisce qui

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:36
0

Sentenza Lazio-Toro, si gioca: niente 3-0 a tavolino. Il legale dei granata: “Il comunicato della Asl torinese ha avuto un peso importante”. Ma Lotito farà ricorso

Urbano Cairo (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)
Urbano Cairo (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Lazio-Toro non è mai iniziata e…non finisce mai

Altro che partita di calcio. Lazio-Toro di serie A per ora non si è mai giocata (il Giudice sportivo ha appena sentenziato che si giocherà) ma è una gara che rischia davvero di non finire mai. Cosa è successo ieri: il Giudice ha dato mandato alla Lega Serie A di rimettere in calendario Lazio-Toro. La partita non si era giocata lo scorso 2 marzo a causa del provvedimento dell’Asl torinese, che aveva posto in isolamento tutti i membri del gruppo squadra in seguito al deflagrare di un focolaio di variante inglese (erano 7 i calciatori contagiati dal covid). Mastrandrea ha scelto di non applicare il 3-0 a tavolino in favore dei biancocelesti poiché ha verificato la sussistenza delle cause di forza maggiore.

Leggi anche > Recupero Lazio-Torino, Lotito annuncia ricorso

La Lazio: “Agiremo in tutte le sedi preposte per far valere le nostre ragioni”

Quindi, si gioca. Ma quando? Per la scelta della data molto dipenderà dalle tempistiche del ricorso della Lazio. I biancocelesti avevano già annunciato, tramite il loro avvocato, che sarebbero andati in appello qualora non fosse arrivata la vittoria a tavolino. E questo accadrà, come confermato da una nota pubblicata dal club in serata sul sito ufficiale: Prendiamo atto del provvedimento del giudice sportivo e agiremo in tutte le sedi preposte per far valere le nostre ragioni”. In sostanza questo è il pensiero della Lazio: la quarantena dei giocatori del Toro sarebbe venuta meno il 28 febbraio, poi l’Asl ha agito con un provvedimento retroattivo e illegittimo poiché pubblicato il 1° marzo, ma valido dal giorno prima. Insomma, un caos burocratico a caccia dei cavilli.

Lazio-Toro, l’avvocato Chiacchio: “Cairo è soddisfatto”

L’avvocato del Torino Edoardo Chiacchio ha analizzato a Radio Kiss Kiss Napoli la sentenza odierna sul caso Lazio-Torino, che ha annullato la precedente vittoria a tavolino dei capitolini: “Sono soddisfatto, il comunicato della Asl torinese riguardo al provvedimento verso ogni calciatore della rosa granata ha avuto un peso importante. È stata riconosciuta la causa di forza maggiore”. Felici anche i vertici del club piemontese: “Ho sentito il patron Cairo e mi ha dimostrato la sua grande soddisfazione, sin dal primo momento mi ha dato completa fiducia. La Lazio ha diritto a fare appello nelle sedi competenti, ma non so se lo farà“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here