Lecce, Corini: “Vittoria meritata, ma non guardo la classifica”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:12
0

Il Lecce ha conquistato la vittoria nello scontro diretto con il Chievo Verona valido per la 28a giornata di Serie B. Risultato finale 4-2 allo Stadio Via del Mare. Il tecnico Eugenio Corini, al termine del match, ha commentato la prestazione della sua squadra.

corini
Eugenio Corini, allenatore del Lecce (Photo/Getty Images)

La ventottesima giornata del campionato di Serie B ha regalato una gioia al Lecce. I giallorossi hanno conquistato la vittoria tra le mura amiche dello Stadio Via del Mare nello scontro diretto per il salto di categoria con il Chievo Verona. Tre punti fondamentali, che portano la squadra di Eugenio Corini ad agguantare il quarto posto in classifica, con la promozione diretta che adesso dista soltanto un punto (in virtù della sconfitta odierna del Monza). A trascinare i salentini verso il trionfo sono stati il bomber Coda, autore di una doppietta, e i gol messi a segno da Maggio e Pettinari, quest’ultimo in rete dopo mesi a secco.

Leggi anche -> Lecce-Chievo 4-2: Poker giallorosso, firma bomber Coda. Tabellino e classifica

Corini al termine del match

Eugenio Corini, intervenuto in conferenza stampa al termine del match, si è complimentato con la sua squadra per la prestazione: “Abbiamo meritato la vittoria, abbiamo giocato una partita di livello. Il gol del 4-2 ci ha un po’ spaventato, ci siamo complicati un po’ la vita. Il rigore assegnato era dubbio e abbiamo sbagliato una gestione palla regalando un’occasione al Chievo. Dobbiamo lavorare su queste cose, perché l’inerzia delle partite può cambiare velocemente. Una partita in dominio assoluto non può essere riaperta”. E sui singoli: “Ho cinque punte di altissimo livello, sto cercando di far sentire tutti importanti. Coda ha fatto benissimo, sono felice per Pettinari che ha trovato il gol. Yalcin mi è piaciuto e può fare molto di più. Stepinski ha fatto bene negli ultimi minuti e abbiamo recuperato Rodriguez. Tutti hanno segnato, manca solo Yalcin e speriamo si sblocchi presto. Saranno tutti fondamentali nella fase finale”.

Le prossime gare saranno altrettanto toste, ma il Lecce sa di potere puntare in alto: “La squadra che mi piace si è intravista in tante partite quest’anno, nelle prossime dieci gare farà la differenza la cura del dettaglio. Su questo dobbiamo porre attenzione, in una partita in dominio assoluto non possiamo permettere agli avversari di riavvicinarsi. Abbiamo compiuto un percorso importante: anche quando a livello di opinione pubblica non ci veniva riconosciuto noi creavamo qualcosa di buono. Tracce di quello che vogliamo proporre si sono viste quest’anno, mi piace un gioco in cui si attacca con tanti giocatori. L’azione del primo gol è veramente qualcosa di bello per me. Mi dispiace che non riusciamo a far fare gol a Lucioni anche su palla inattiva, ci manca ancora quello. Sono felice perché la squadra propone un’idea di calcio nella quale si riconosce”.

La classifica di Serie B, d’altra parte, sorride ai giallorossi: “Prima pensiamo a noi e poi vediamo le altre, finché ci sarà possibilità di fare qualcosa di importante noi spingeremo al massimo. Questo deve essere il nostro obiettivo. Abbiamo consolidato determinati principi e stiamo recuperando giocatori che erano infortunati. Ora affronteremo Venezia e Frosinone, dobbiamo recuperare energie per prepararci al meglio. I sogni li coltiviamo sempre, li abbiamo coltivati anche nei momenti di difficoltà. Il bilancio della prima parte del girone di ritorno? In queste nove partite abbiamo lasciato qualcosa per strada, ma questo ha valore, perché — ha concluso Corini significa che queste nove partite le potevamo vincere tutte”.

Leggi anche -> Monza, Brocchi commenta la sconfitta: “Mancati ritmo e cinismo”

La gioia di Coda

Massimo Coda ha firmato una doppietta nella gara casalinga contro il Chievo Verona. L’attaccante giallorosso non trattiene l’entusiasmo: “Ci godiamo questa vittoria fino a martedì. Oggi c’è stato più equilibrio. Peccato per l’approccio nel secondo tempo, non deve succedere questo. Avevo fatto già 2 gol al Chievo in A. Dobbiamo sfruttare al massimo le prossime occasioni. Il Venezia gioca un grande calcio, andremo lì concentrati”, ha detto ai microfoni di DAZN.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here