Zanetti: “Grande rammarico, è stato un tiro al bersaglio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:30
0

Paolo Zanetti, allenatore del Venezia, commenta così il pareggio per 1-1 della sua squadra contro l’Ascoli. “Dobbiamo avere un grande rammarico, è stato un tiro al bersaglio. Ma la prestazione è stata straordinaria”.

Pareggio per 1-1 ad Ascoli per il Venezia di Paolo Zanetti (foto pagina Twitter Venezia)

Il Venezia si è dovuto accontentare di un pareggio sul campo dell’Ascoli: il vantaggio a inizio ripresa di Fiordilino e la superiorità numerica nell’ultima mezz’ora (espulso Brosco) sembravano aver spianato la strada al successo dei lagunari. E invece, a tre minuti dalla fine. è arrivato il pareggio bianconero firmato da Bajic.

Mister Paolo Zanetti deluso per il risultato ma non della prestazione dei suoi ragazzi. Ecco le sue dichiarazioni a fine partita.

Zanetti: “Tiro al bersaglio, Leali molto forte”

“È una partita abbastanza semplice da analizzare, dato che abbiamo dominato e costruito più di venti possibilità per fare gol, il nostro è stato un tiro al bersaglio contro Leali, oggi nuovamente straordinario così come all’andata: è un portiere molto forte”.

“Noi leggeri in occasione del pareggio”

“Come spesso succede, purtroppo siamo stati un po’ leggeri in occasione del pareggio, anche perché in superiorità numerica abbiamo avuto 5-6 possibilità per chiuderla. Quando non si fa, succedono queste cose. Oggi dobbiamo avere dentro un grande rammarico ma non ci dobbiamo abbattere perché martedì abbiamo uno scontro diretto difficilissimo, dove dovremo tirare fuori la rabbia che abbiamo ora”.

Zanetti: “Abbiamo dominato ma i dettagli fanno la differenza”

“Il mio ruolo impone di non guardare solo il risultato ma anche la prestazione, che è stata straordinaria. Abbiamo fatto delle cose veramente importanti, dominato il gioco, inscenato azioni bellissime e creato l’impossibile. Questo va detto. Posso dire poco ai ragazzi per quello che è stato l’interpretazione della partita, purtroppo nel calcio i dettagli fanno la differenza. Visti i risultati odierni, una vittoria ci avrebbe riportato dove eravamo prima e permesso di allungare un po’ dalla nona, ma con grande umiltà pensiamo ora a preparare la sfida contro il Lecce”.

“Contro il Lecce con il giusto atteggiamento”

“Taugourdeau? Ha fatto un’ottima partita, lui così come tanti altri, oggi mi viene difficile vedere delle insufficienze. È stata una partita a senso unico, ergo tanti ragazzi hanno fatto bene. Il rammarico è soprattutto per loro, perché quando si crea così tanto e non si vince è normale che roda dentro. Non devono avere dispiacere ma tanta rabbia, perché questa ci consentirà di presentarci contro il Lecce con il giusto atteggiamento. Non sarà facile affrontare i salentini, dopodiché avremo il Monza e la sosta, che ci consentirà di recuperare un po’ di giocatori. Per rimanere in alto dobbiamo essere all’altezza negli scontri diretti, oramai i punti pesano e le partite sono sempre meno. Dovremo assolutamente mettere in difficoltà il Lecce, così come fatto all’andata“.

LEGGI ANCHE —> Sottil soddisfatto della reazione: “Punto guadagnato”

LEGGI ANCHE —> Ascoli-Venezia 1-1 | Tabellino | Cronaca | Classifica | Highlights

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here