Sassuolo-Verona 3-2, la decide Traore: cronaca, tabellino, highlights e classifica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:54
0

Sassuolo-Verona è il primo dei tre anticipi previsti oggi per la 27esima giornata del campionato di Serie A. Partita ad altissima qualità e di rara intensità. Lazovic e Dimarco vanno a riprendere il pareggio, ma a sette minuti dalla fine l’ivoriano segna la rete da tre punti.

sassuolo-verona
Berardi e Dimarco a confronto nella gara di andata – meteoweek.com (Photo by Chris Ricco/Getty Images)

Sassuolo-Verona | Cronaca della sfida

Sassuolo-Verona è una gara valida per la 27esima giornata del campionato di Serie A. I neroverdi allenati da Roberto De Zerbi la vincono per 3-2, migliorando uno score da una sola vittoria nelle ultime dieci gare.

La partita inizia a mille all’ora, con il Sassuolo che la sblocca subito: gran movimento di Locatelli che riceve da Defrel e insacca dopo 5 minuti. Piovono palle gol nella prima metà della frazione: Magnani e soprattutto Barak vanno a un passo dal pareggio, così come Tameze che al quarto d’ora manca il bersaglio. Poi ci pensa Ferrari a sfiorare il pareggio con un gran colpo di testa mandato in angolo da Silvestri. Primo tempo di rara bellezza e intensità, nella fase centrale crescono anche gli errori prima di un’altra gran giocata di Berardi: l’esterno è ispirato e sfiora il gol al 36′. Prima dell’intervallo, però, arriva il pareggio del Verona: gran corsa a destra di Faraoni, cross perfetto di Lazovic che è il più lesto a battere Consigli.

Faraoni non rientra dopo l’intervallo lasciando il posto da Dimarco, ma l’avvio di ripresa è uguale a quello del primo tempo, ovvero col gol del Sassuolo: Djuricic raccoglie una corta respinta della difesa veronese e calcia perfettamente all’angolino per il 2-1. Juric cambia ancora qualcosa, De Zerbi si mangia le mani per l’occasione fallita da Ferrari ma tira un sospiro di sollievo poco dopo. L’arbitro annulla un gol a Zaccagni per fuorigioco, ma il Verona sembra crescere. Dopo un’occasione per Berardi e altri cambi da una parte e dall’altra, arriviamo al caldo finale. Ferrari salva alla disperata su Barak, ma due minuti dopo Dimarco inventa la voleè vincente che vale il 2-2. Berardi ci prova ancora, Traore però ci riesce: il nuovo entrato raccoglie una respinta e segna.

Ci sarebbe ancora tempo per un nuovo e disperato assalto degli scaligeri, ma il Sassuolo si chiude bene e porta a casa tre punti d’oro.

Tabellino

SASSUOLO-VERONA 3-2

Marcatori: 5′ Locatelli, 43′ Lazovic, 51′ Djuricic, 80′ Dimarco, 83′ Traore

SASSUOLO – Consigli; Toljan, Chiriches (86′ Ayhan), Ferrari, Kyriakopoulos; Obiang, Locatelli (84′ Lopez); Berardi, Defrel (66′ Marlon), Djuricic (66′ Traore); Caputo. A disposizione: Pegolo, Magnanelli, Rogerio, Boga, Peluso, Muldur, Raspadori, Haraslin. Allenatore Roberto De Zerbi.

VERONA – Silvestri, Magnani (66′ Bessa), Gunter (56′ Dawidowicz), Ceccherini, Faraoni (46′ Dimarco), Tameze, Miguel Veloso (56′ Sturaro), Lazovic, Barak, Zaccagni (84′ Salcedo), Lasagna. A disposizione: Berardi, Pandur, Lovato, Favilli, Udogie, Ilic, Cetin. Allenatore Ivan Juric.

ARBITRO – Prontera di Bologna. Assistenti: Di Vuolo-Della Croce.

NOTE – ammoniti Faraoni, Djuricic, Magnani, Locatelli, Traore

Classifica

Highlights

Sassuolo-Verona | Presentazione della sfida

Sassuolo-Verona è una partita dai tanti significati, che mette di fronte due stili di calcio totalmente opposti, ma entrambi particolarmente efficaci e apprezzati. La partita in questione, valida come terzo anticipo della 27esima giornata del campionato di Serie A, potrebbe regalare definitivamente la squadra rivelazione della stagione.

La compagine emiliana non sta attraversando un grande momento, avendo vinto solo una delle ultime dieci partite stagionali. Nel complesso, finora il 2021 non ha regalato troppe gioie alla squadra allenata da Roberto De Zerbi. Anche perchè la fortuna non sembra essere dalla parte dei neroverdi, soprattutto sul piano fisico, con tanti giocatori chiave negli schemi del Sassuolo che hanno saltato diverse partite. Ora che la situazione sembra essere in miglioramento, gli emiliani potrebbero puntare fortemente su questa partita per cercare di ripartire.

Dall’altra parte c’è la formazione scaligera, che d’altro canto sta vivendo un’altra stagione molto positiva. Al di là della sconfitta interna patita domenica scorsa contro il Milan, gli scaligeri stanno vivendo una situazione incoraggiante. Non solo sul piano dei risultati ma anche sul piano fisico e tattico, con Ivan Juric che sta traendo il massimo dai suoi giocatori di punta. Per questo motivo, il Verona arriva al Mapei Stadium con la forza dei nervi distesi, ma anche con la consapevolezza che un’altra vittoria potrebbe lanciare i gialloblu verso la zona Europa.

Probabili formazioni

La settimana appena trascorsa ha regalato solo sorrisi a De Zerbi, che ha ritrovato sia Boga che Chiriches. Entrambi sono a disposizione del tecnico del Sassuolo, che però rilancerà dal primo minuto solo l’ala francese, che insieme a Djuricic e Berardi tornerà a supporto di Caputo. In mezzo al campo Lopez si candida per affiancare Locatelli, mentre Marlon è confermato al centro della difesa insieme a Ferrari, con la coppia di terzino composta ancora una volta da Muldur e Rogerio.

SASSUOLO – Consigli, Muldur, Marlon, Ferrari, Rogerio, Lopez, Locatelli, Berardi, Djuricic, Boga, Caputo. A disposizione: Pegolo, Toljan, Kyriakopoulos, Ayhan, Chiriches, Peluso, Magnanelli, Traore, Obiang, Defrel, Haraslin, Raspadori. Allenatore Roberto De Zerbi.

I problemi di formazione per Ivan Juric, invece, sono sempre gli stessi. Non sono partiti alla volta di Reggio Emilia gli infortunati di lungo corso Colley, Kalinic e Vieira. Per questo motivo il Verona che giocherà al Mapei Stadium non sarà tanto diverso rispetto alle settimane precedenti. Tornerà Dimarco nei tre di difesa, con Lazovic confermato sulla fascia sinistra di centrocampo e Faraoni che torna a destra. In mezzo al campo giocheranno Miguel Veloso e Tameze, mentre non ci sono dubbi in attacco: Barak e Zaccagni sosterranno Lasagna.

VERONA – Silvestri, Gunter, Ceccherini, Dimarco, Faraoni, Miguel Veloso, Tameze, Lazovic, Barak, Zaccagni, Lasagna. A disposizione: Berardi, Pandur, Magnani, Udogie, Lovato, Dawidowicz, Cetin, Ruegg, Sturaro, Bessa, Ilic, Salcedo, Favilli. Allenatore Ivan Juric.

ARBITRO – Prontera di Bologna. Assistenti: Di Vuolo-Della Croce.

Rivivi il prepartita

Sassuolo-Verona | Precedenti e curiosità

Quello in programma oggi pomeriggio al Mapei Stadium sarà l’undicesimo confronto tra Sassuolo e Verona, relativamente alle sfide disputate in terra emiliana. Finora il bilancio parla di cinque vittorie dei neroverdi, tre affermazioni degli scaligeri e due pareggi.

Il primo scontro risale al campionato di Serie C1 2007/08 e si è concluso con la vittoria emiliana per 2-1. Due anni dopo, la vigilia di Ferragosto del 2009, i neroverdi hanno vinto in Coppa Italia per 2-0. La prima vittoria del Verona è in realtà un successo ai calci di rigore, arrivato sempre in coppa il 21 agosto del 2011. Nella stessa stagione le due squadre si sono affrontate in campionato: 2-0 per il Sassuolo davanti al pubblico amico con gol di Terranova e Valeri.

Nella stagione successiva le due squadre si sono divise la posta in palio: gol di Pavoletti per i padroni di casa e di Hallfredsson per gli ospiti. Il primo storico Sassuolo-Verona in Serie A si è concluso con la vittoria degli scaligeri: Manfredini e Toni archiviano la pratica, il gol di Floro Flores vale solo per le statistiche. La rivincita emiliana arriva nella stagione successiva con le reti in rimonta di Sansone e Taider, mentre nella stagione successiva basta il gol di Pellegrini per regalare tre punti al Sassuolo.

Il Verona torna a vincere al Mapei Stadium il 25 novembre del 2017 grazie alle reti di Zuculini e Verde, mentre l’ultimo precedente è uno spettacolare 3-3. Lazovic sblocca il punteggio ma Boga pareggia, poi il Verona tenta la fuga con Stepinski e Pessina ma ci pensa ancora il francese a ridurre il gap, prima del pareggio al 97′ di Rogerio. La gara di andata giocata al “Marcantonio Bentegodi” ha visto la vittoria degli emiliani per 2-0: eurogol del solito Boga nel primo tempo e raddoppio di Berardi nella ripresa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here