Ligue 1, il divieto: no alla trasferta dei giocatori extra-europei con la Nazionale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:36
0

La Ligue 1 e la Ligue 2 hanno vietato le trasferte con la Nazionale ai giocatori extra-europei: ecco la decisione presa in Francia ed il precedente di Jude Bellingham conteso fra il Borussia Dortmund e la Nazionale inglese.

Paris Saint Germain, da sinistra: Angel Di Maria e Neymar dopo aver segnato il secondo gol al Lipsia. Semi-finali di Champions League, 18 agosto 2020 (foto di David Ramos/Getty Images)
Paris Saint Germain, da sinistra: Angel Di Maria e Neymar dopo aver segnato il secondo gol al Lipsia. Semi-finali di Champions League, 18 agosto 2020 (foto di David Ramos/Getty Images)

La CONMEBOL ha recentemente sospeso tutte le gare per la qualificazione alla Coppa del Mondo di Qatar del 2022, non specificando quando verrà fissato il recupero. La Ligue 1 e Ligue 2, preoccupate dalle nuove varianti straniere del Covid, hanno preso la storica decisione di impedire la partenza con la Nazionale a tutti i giocatori extra-europei.

Come riporta l’Esquire, questa decisione penalizzerà fortemente i calciatori asiatici e soprattutto africani, dove per il momento nessuna decisione va nella direzione di sospendere le competizioni a causa della pandemia. Al contrario, il nuovo presidente del CAF Mosetepe ha recentemente invocato la vittoria dell’Africa nella Coppa del Mondo.

Nazionale inglese, Southgate: “Bellingham convocato, non credo che ci sarà”

In Germania, in uno stato federato, si è arrivati ad una decisione molto simile. Nel Nordreno-Vestfalia, infatti, è già in vigore la quarantena obbligatoria di 14 giorni per tutti i giocatori che si recheranno all’estero. Come conseguenza immediata, tutti i giocatori del Borussia Dortmund non potranno giocare con la propria Nazionale.


Leggi anche:

Fra questi, c’è anche Jude Bellingham, che risulta comunque nella lista dei convocati dell’allenatore della Nazionale inglese Gareth Southgate. Il tecnico ha spiegato in conferenza stampa: “Se Bellingham dovesse fare la quarantena al ritorno in Germania, perderebbe due incontri con il Dortmund. Ovviamente questo la sua squadra non lo vuole“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here