Pescara, Grassadonia presenta la trasferta di Vicenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:01
0

 Il tecnico del Pescara, Gianluca Grassadonia, ha parlato in conferenza stampa in vista del match contro il Vicenza. Abruzzesi in campo domani alle ore 14 allo stadio “Menti”.

Gianluca Grassadonia (via picenotime.it)

Tornare alla vittoria per rialzare la testa dopo il doloroso ko di Ascoli. Vigilia di campionato per il Pescara di Gianluca Grassadonia, impegnato domani nel primo pomeriggio in trasferta sul campo del Vicenza. Gli abruzzesi occupano il penultimo posto nella cadetteria e la vittoria è l’unico antidoto a una retrocessione che potrebbe risultare fatale per i tirrenici. Il tecnico del Pescara è intervenuto in conferenza stampa, scopri le sue parole.

LEGGI ANCHE->Vicenza, Di Carlo: “Voglio una squadra matura”

LEGGI ANCHE-> Cosenza, Occhiuzzi chiede equilibrio: “Concentrati e con la giusta tensione”

La carica di Grassadonia

“Il ko di martedì è stata una brutta botta, il primo tempo non è stato buono, mentre nella ripresa abbiamo meritati più dell’Ascoli, non abbiamo mai rischiato neanche in dieci uomini e mi spiace prendere tre gol con la difesa schierata. Il 4-3-3 contro il Pordenone era andato bene, mentre coi marchigiani no. Tornare al 3-5-2? Drudi è tornato e la sua presenza ci permette di cambiare”. Esordisce così il tecnico abruzzese Gianluca Grassadonia sottolineando poi l’importanza di vincere per risalire da una situazione molto difficile: “Dobbiamo far di più e questo vale per tutti, il nostro percorso è in salita e bisogna alzare il giro del motore e il livello d’attenzione. Mercoledì ci siamo parlati molto, c’era anche il presidente e le sue parole hanno caricato il gruppo ancora di più, ma ora bisogna trasformare tutto questo in campo perché non è ammissibile prendere gol a difesa schierata, gol che hanno vanificato una prestazione di orgoglio. Abbiamo bisogno di vincere e di fare la prestazione.”  Continua Grassadonia parlando della squadra: “Ceter non ha ancora i 90 minuti nelle gambe e domani deciderò se schierarlo dall’inizio o meno. Tutti si chiedono come facciamo a trovarci in questa situazione con la rosa che abbiamo, anche Di Carlo ne ha parlato in conferenza stampa, e io dico che bisogna dare di più, essere più concentrati e avere più fame di raggiungere la vittoria. Domani m aspetto tanta rabbia agonistica da parte dei miei”.

LEGGI ANCHE-> Scudetto ’89-’90, Alemao replica a Van Basten: “Pensavo fosse intelligente…”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here