Pescara-Ascoli 2-3: tabellino, sintesi e classifica aggiornata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:52
0

Sfida cruciale per la zona salvezza della Serie B. Pescara e Ascoli si affrontano nella 29esima di campionato, solo un punto divide le due formazioni in piena zona retrocessione. Gara pazzesca all’Adriatico. Termina 2-3, col gol siglato da Bajic nel recupero.

Sfida salvezza all’Adriatico di Pescara (Photo by Giuseppe Bellini_Getty Images)

Crocevia stagionale per Pescara e Ascoli nella ventinovesima giornata di Serie B che regala la sfida ad altissima tensione dello stadio Adriatico. Abruzzesi penultimi in classifica e reduci dal pareggio in casa del Pordenone, stesso risultato per i marchigiani, che hanno fermato il Venezia in casa. Penultimi i padroni di casa, terzultimi gli ospiti, solo un punto separa le due squadre, sarebbero tre punti pesantissimi per il futuro stagionale delle due squadre. Arbitra l’esperto Di Bello della sezione di Barletta. Succede di tutto all’Adriatico, al 36° doppio giallo per Scognamiglio e abruzzesi in 10, dopo pochi minuti gran gol di Bidaoui per i marchigiani, raggiunti subito dopo da Dessena al 42°. Così come finisce il primo tempo si apre la ripresa: Dessena sigla la doppietta peronale e porta avanti i suoi al 48°, tocca poi a Dionisi pareggiare i conti 4 minuti dopo. Clamoroso nel finale il gol vittoria di Bajic. E’ 2-3 all’Adriatico. Balzo salvezza per gli uomini di Sottil.

Tabellino | Pescara-Ascoli 2-3

Pescara: Fiorillo; Bellanova, Guth, Scognamiglio, Masciangelo; Dessena, Busellato (85°Machin), Memushaj (62°Rigoni); Galano (40°Sorensen), Maistro(47°Ceter); Odgaard.

Ascoli: Leali; Pinna(47°Corbo), Avlonitis, Quaranta, Kragl; Eramo, Buchel (57°Parigini), Saric(81°Caligara); Sabiri (67°Bajic), Bidaoui(81°Cangiano); Dionisi.

Marcatori: 41°Bidaoui, 42°Dessena, 48°Dessena, 52°Dionisi, 92° Bajic

Ammonizioni: 24°Scognamiglio, 26°Pinna, 55°Buchel, 82°Eramo

Espulsioni: 36°Scognamiglio

Formazioni ufficiali

Pescara: (4-3-3) Fiorillo; Bellanova, Guth, Scognamiglio, Masciangelo; Dessena, Busellato, Memushaj; Galano, Maistro; Odgaard.

Ascoli (4-3-2-1): Leali; Pinna, Avlonitis, Quaranta, Kragl; Eramo, Buchel, Saric; Sabiri, Bidaoui; Dionisi.

 

LEGGI ANCHE-> Pescara, Grassadonia: “Vincere aprirebbe nuovi orizzonti”

LEGGI ANCHE-> Ascoli, mister Sottil: “Col Pescara è una finale”

Probabili formazioni

Pescara:  Mister Grassadonia deve fare a meno degli infortunati Tabanelli, Riccardi e Bocchetti. Possibile uno schieramento 4-3-2-1 con capitan Fiorillo tra i pali e la retroguardia composta da Bellanova (fresco di convocazione in Under 21), Drudi (in vantaggio su Guth), Scognamiglio e Masciangelo. Vertice basso di centrocampo Busellato coadiuvato da Dessena e Machin con Galano e Maistro a dar man forte in attacco al danese Odgaard (favorito su Giannetti e Ceter).

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Bellanova, Drudi, Scognamiglio, Masciangelo; Dessena, Busellato, Machin; Galano, Maistro; Odgaard

Ascoli:  Mister Sottil non può contare sugli infortunati Pucino e Stoian e sullo squalificato Brosco. Probabile un modulo 4-3-2-1 con Leali in porta e la difesa composta da Pinna, Avlonitis (favorito su Corbo), Quaranta e Kragl (in vantaggio su D’Orazio). Linea mediana con Eramo, Buchel e Saric con Sabiri e Bidaoui a supporto del centravanti Dionisi (in ballotaggio con Bajic). Sarà presente in tribuna anche il patron bianconero Pulcinelli.

ASCOLI (4-3-2-1): Leali; Pinna, Avlonitis, Quaranta, Kragl; Eramo, Buchel, Saric; Sabiri, Bidaoui; Dionisi.

LEGGI ANCHE-> Spezia, Italiano, Nzola e la lotta salvezza: parla il presidente Chisoli

Precedenti e curiosità

Pescara Ascoli si troveranno di fronte per la quattordicesima volta nella storia in Serie B nel match in programma allo stadio “Adriatico-Cornacchia” nella serata di Martedì 16 Marzo per la 29esima giornata del campionato di Serie B. I tredici precedenti in cadetteria parlano di 5 successi abruzzesi, 3 pareggi e 5 vittorie dei bianconeri. Tutti terminati a reti bianche invece i tre precedenti in Serie A nei campionati 1979/1980, 1987/1988 e 1988/1989. Pieno di emozioni e polemiche il quartultimo precedente assoluto tra Pescara e Ascoli in terra abruzzese. Era il 27 Febbraio 2016 quando la squadra di Mangia riuscì a pareggiare 2-2 contro i biancazzurri di Oddo con i gol di Jankto e Giorgi, chiudendo una gara tesissima addirittura in 9 per le espulsioni di Milanovic e dello stesso Giorgi.

Dallo scorso febbraio l’allenatore del Pescara è Gianluca Grassadonia, che ha preso il posto di Roberto Breda. Il 48enne tecnico campano ha saputo raccogliere 6 punti in cinque partite con una vittoria (per 1-0 a Cittadella), 3 pareggi (contro Frosinone, Lecce e Pordenone) ed una sconfitta (per 1-0 in casa con la Spal), con 2 gol fatti ed altrettanti subiti. Gli abruzzesi non vincono tra le mura amiche dal 19 Dicembre 2020, quando superarono 3-2 il Monza. L’Ascoli è la squadra contro la quale Cristian Galano ha preso parte a più gol in Serie B: otto (cinque reti, tre assist); in particolare, l’attaccante dei Delfini ha messo lo zampino in cinque marcature (tre gol, due passaggi vincenti) negli ultimi quattro incroci contro i bianconeri nel torneo cadetto. Federico Dionisi ha partecipato attivamente a tre gol (una rete, due assist) nelle ultime tre sfide di Serie B contro il Pescara, dopo aver preso parte soltanto ad una marcatura in tutte le precedenti cinque contro gli abruzzesi (un gol nel maggio 2012 con il Livorno). Grande ex di giornata Andrea Sottil, tecnico che lo scorso anno trovò la salvezza sulla panchina del Pescara, grazie alla vittoria nei play-out ai danni del Perugia.

LEGGI ANCHE-> Empoli, Dionisi: “Pordenone ha identità precisa. Cerchiamo continuità”

Classifica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here