Empoli, Dionisi: “Siamo contenti, vittoria meritata. Percorso straordinario”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:39
0

L’Empoli ha battuto la Virtus Entella nella 30a giornata di Serie B. A condurre gli azzurri verso il trionfo una rete realizzata da Casale al 37′. Il tecnico Alessio Dionisi ha commentato la prestazione della sua squadra al termine del match.

dionisi
Alessio Dionisi, allenatore dell’Empoli (Photo/Getty Images)

La trentesima giornata del campionato di Serie B ha regalato alla capolista Empoli la terza vittoria consecutiva. Gli azzurri hanno battuto il fanalino di coda Virtus Entella tra le mura amiche dello Stadio Carlo Castellani. Un successo di misura, dato che il match è terminato sul risultato di 1-0 in virtù di una rete messa a segno al 37′ da Casale. Il difensore è riuscito ad approfittare di una respinta errata del portiere avversario per mettere il pallone in rete. La squadra di Alessio Dionisi, dunque, vola a quota 59. Il distacco sulla seconda sale a 7 punti. Il Monza, infatti, al momento sta perdendo in casa del Venezia.

Leggi anche -> Empoli-Entella 1-0: Casale regala la vittoria ai suoi. Tabellino e classifica

Dionisi al termine del match

Alessio Dionisi, intervenuto in mixed zone ai microfoni di Radio Lady al termine del match, ha commentato la prestazione della sua squadra ed il momento positivo che quest’ultima sta vivendo: “Siamo contenti. All’inizio di questa settimana non pensavamo di potere ottenere queste due vittorie. Abbiamo fatto prestazioni positive. Oggi la temevo, sapevo non sarebbe stata scontata. Abbiamo fatto bene, fatto tanto e siamo stati bravi a fare gol. Abbiamo vinto con merito, non posso non essere soddisfatto di questa squadra“, ha detto.

La testa adesso va subito ai prossimi impegni. L’Empoli, infatti, non può permettersi distrazioni per ottenere la promozione diretta con tranquillità: “Dobbiamo ancora stupire noi stessi. Ora recuperiamo qualche giorno poi pensiamo alla prossima, non abbiamo ancora fatto niente. Se si parla di chiuderle prime o fare altri gol, vuol dire che la squadra sta producendo. Dobbiamo cercare di lavorare sulla testa, perché prima o poi arriverà una difficoltà. Non dobbiamo dimenticare da dove siamo partiti. Abbiamo gente di categoria e giovani importanti. Il rischio a volte è che si pretenda troppo, i ragazzi stanno facendo qualcosa di straordinario. Abbiamo voglia di non fermarci, dobbiamo proseguire stupendo noi stessi, dobbiamo pretendere di più da noi per noi stessi. Stiamo andando oltre gli obiettivi ma bisogna volerlo. Se oggi non avessi voluto la vittoria non sarebbe avvenuta. Ora non dobbiamo accontentarci“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here